Integratori e macchinari home fitness Eremo di Santa Caterina del Sasso Vendita integratori e macchinari home fitness. Possibilità pagamenti rateali a tasso 0 (TEAG 0, TAN 0)
Aggiornato il 24/10/2014 alle 11:32 | Domenica, 26 ottobre 2014
Torna alla home page
Scrivi alla redazioneQuotidiano indipendente del nord
Ricerca negli articoli
Ricerca articoli
Pubblicazione data05/12/2011 | Attualita
Print page

Ignorata una riforma seria del mondo del lavoro

Allora era meglio il governo della "sciura Maria"

Allora era meglio il governo della "sciura Maria"
Mario Monti

La manovra dei "professoroni" capitanati da Monti non porta nessuna novità e non applica tagli ai veri sprechi, che restano tutti. Mette solo tasse a pensionati e ceto medio

Se questi sono i "professoroni" a capo di un governo di tecnici che avrebbe dovuto applicare misure straordinarie per levarci dall'orlo dell'abisso sul quale ci ha portato l'esecutivo precedente, allora Napolitano meglio avrebbe fatto ad insediare a Palazzo Chigi una "sciura Maria" e un "ragionier Rossi", perché da loro forse sarebbero arrivate soluzioni più efficaci e sicuramente più vicine alla realtà.
Come succede nelle case dei cittadini sensati, quando i conti non tornano si applicano tagli alle spese superflue, non si va a chiedere soldi a vicini e parenti per continuare a sperperare.
Invece la manovra con entità di 30 miliardi non porta nessun cambiamento epocale, nessuna novità, nessuna "rivoluzione": semplicemente mette più tasse che i soliti noti, ceto medio e pensionati, dovranno sobbarcarsi.
In più si diffonde un clima da "tempi cupi" - come in effetti sono - che faranno contrarre i consumi complice l'ulteriore aumento Iva e arrivare galoppando alla recessione prevista per il 2012, quando si prevede che la ricchezza prodotta scenderà allo 0,5%.
Questo significherà altre aziende in crisi e perdita di nuovi posti di lavoro.

Inutile negarlo: il professor Monti fin qui è stato una delusione per chi aveva sperato in uno scatto d'orgoglio. In prospettiva un fallimento. Nessun colpo di genio, nessun "volo in libertà" che questo governo gli avrebbe consentito.
Ma dove sono i tagli veri che tutti si aspettavano?
Dove sono le sforbiciate decise ai privilegi della politica, ma anche a certi superstipendi di funzionari e dirigenti della pubblica amministrazione?
Perchè con il dovuto rispetto, il non percepimento dei suoi stipendi da ministro equivale a una pezza cucita sullo scafo del Titanic che affonda.


Manca il taglio immediato di parte del debito attraverso interventi sostanziosi e mirati. Lo "Stato cannibale" non dimagrisce, non si tagliano i suoi costi abnormi. Con la manovra proposta da Monti non si raggiunge né il pareggio di Bilancio nè, sopratutto, la crescita.
Eppure di margini di azione ce ne sono a iosa: mancano i tagli agli sprechi della sanità (per cui ancora non si capisce come regioni del Sud costino 4 o 5 volte la Lombardia offrendo un servizio insufficiente con pazienti costretti a viaggi di cura al Nord); alle spese militari di un esercito elefantiaco in cui le forze operative sono al 20% del totale; agli scandalosi contratti Rai (dove "artisti" e soubrette da 4 soldi percepiscono ancora stipendi da favola) e poi mancano le dismissioni degli immobili statali.
Corrado Passera
, ora ministro, ha venduto gli immobili di Banca-Intesa. Cosa aspetta a fare la stessa cosa anche con quelli del patrimonio pubblico?
Solo con una percentuale attorno al 20% del totale si riuscirebbero a recuperare subito 30-35 miliardi da impiegare per riattivare i consumi.

La chiave di volta resta però il mondo del lavoro. Non è possibile crescere se non si taglia il costo del lavoro che in Italia è impressionante rispetto ai Paesi competitivi.
Serve riformare il mondo del lavoro, destinando risorse da recuperare con tagli agli sprechi esistenti. Non con nuove tasse.
Invece, come accadeva in passato, questa manovra pare un film già visto: tanti interventi spot - tranne la questione pensioni, anche questa malfatta - che non vanno ad intaccare le grandi ricchezze e il grande reddito.
Infine, da non dimenticare che questa manovra si va ad accumulare a quelle del precendete governo che avranno effetto nel 2012.

Non ci siamo professor Monti. O si cambia spartito, o musica e concerto rischiano di essere gli stessi di quelli passati. Con finale ancora più disastroso. Altro che lacrime della Fornero.
E adesso c'è chi dice che dovrà essere il Parlamento a correggere le proposte di Monti verso scelte più eque e incisive. Siamo a posto...

CommentCommenta l'articolo, lasciaci una tua opinione.
Titolo

Commento di massimo 500 battute carattere

Legati a “Allora era meglio il governo della "sciura Maria"” l'autore dell'articolo ti segnala direttamente anche:
  • I sindaci lombardi riconsegnano la fascia tricolore

    I sindaci lombardi riconsegnano la fascia tricolore

    Clamoroso gesto degli amministratori stremati dai tagli dello Stato agli enti locali. l'8 aprile appuntamento dal prefetto di Milano                                                                                                                                                                                                                                                                     

  • Tremonti incontra i sindaci:"Sì a rivedere il patto di stabilità "

    Tremonti incontra i sindaci:

    Roma - I borgomastri aderenti all'Anci hanno protestato davanti al Senato e hanno incontrato il ministro dell'Economia. Chiamparino:"ma i saldi resteranno invariati".                                                                                                                                                                                                                                               

  • Bollettino della Regione solo su internet

    Bollettino della Regione solo su internet

    Approvata dal consiglio regionale la proposta dei lumbard, che consentirà  di risparmiare carta. Galli: Indispensabile per combattere gli sprechi nel nostro ente                                                                                                                                                                                                                                                 

  • Formigoni: Paghiamo anche per le altre regioni

    Formigoni: “Paghiamo anche per le altre regioni”

    Il presidente della Regione critica i tagli, dal momento che i cittadini lombardi continuano a versare i soldi per il fondo di solidarietà  tra le regioni. I soldi lombardi sprecati dal resto dell'Italia                                                                                                                                                                                                                     

  • Federalisno: patto tra Stato e Regioni

    La Conferenza delle Regioni annuncia l'intesa con il governo: reintegro dei fondi per il trasporto locale e accordo sui costi della Sanità. Tagli rivisti per i virtuosi                                                                                                                                                                                                                                             

  • Il "grido di dolore” del sindaco di Morazzone Matteo Bianchi

    Il

    Il primo cittadino leghista fa l'analisi di come le risorse verranno tolte agli enti locali dalla manovra finanziaria                                                                                                                                                                                                                                                                               

  • “La Casta? Si è appena aumentata lo stipendio"

    “La Casta? Si è appena aumentata lo stipendio

    Il sindaco leghista di Varese Attilio Fontana accusa: “Ci chiedono sacrifici, mentre loro si aumentano i rimborsi spese”                                                                                                                                                                                                                                                                             

  • Manovra: tutti i tagli agli enti locali

    Manovra: tutti i tagli agli enti locali

    Formigoni ha presentato a Roma le cifre complessive delle tre manovre che si sono susseguite negli ultimi 13 mesi. Più colpite le regioni: -60 miliardi                                                                                                                                                                                                                                                         

  • Manovra, Trenord:"A rischio un treno su due e 1.500 posti lavoro"

    Manovra, Trenord:

    L'amministratore delegato Biesuz lancia l'allarme: i trasporti per i pendolari rischiano di essere dimezzati se i tagli saranno confermati                                                                                                                                                                                                                                                                 

  • Mario Monti e "un solo grande governo mondiale"

    Mario Monti e

    Un lettore ci scrive "per dare un'informazione completa" segnalando l'appartenenza del prossimo presidente del Consiglio alla lobby più potente: il Gruppo Bilderberg                                                                                                                                                                                                                                               

  • Napolitano prova a rimettere in piedi l'Italia con Monti

    Napolitano prova a rimettere in piedi l'Italia con Monti

    Il neosenatore ha accettato l'incarico con riserva. Il presidente della Repubblica:"Paese fragile, evitare elezioni adesso". E Berlusconi non molla la politica                                                                                                                                                                                                                                                   

  • Monti: "L'Italia saprà superare questa fase difficile"

    Monti:

    Il professore mercoledì salirà al Colle per l'incarico. Quasi pronta la lista dei ministri dopo le consultazioni.                                                                                                                                                                                                                                                                                 

  • Ecco il governo di Mario Monti

    Ecco il governo di Mario Monti

    I ministri sono tutti tecnici: 13 con portafoglio, 5 senza. Tre donne nell'esecutivo, con Interni e Giustizia, e Passera super ministro. Monti tiene d'interim l'Economia. Alle 17 il giuramento.                                                                                                                                                                                                                             

Aeroporti Internazionali Forlanini di Linate e di Malpensa. Gestiti dalla Società SEA, informazioni sugli orari dei voli le tariffe
Giornale ininsubria su Facebook
La nostra pagina su Facebook La nostra pagina su Twitter rss feed - articoli dell'ultimo mese
Redazione | Direttore | Pubblicità | Lettere

InInsubria - P.IVA 03078100124 - Registrazione al Tribunale di Varese n° 943