Vendita integratori e macchinari home fitness. Possibilità pagamenti rateali a tasso 0 (TEAG 0, TAN 0) Il lago di Varese e la sua pista ciclabile ad anello Integratori e macchinari home fitness
Aggiornato da 1 ore e 13 minuti | Mercoledì, 17 settembre 2014
Torna alla home page
Scrivi alla redazioneQuotidiano indipendente del nord
Ricerca negli articoli
Ricerca articoli
Pubblicazione data06/06/2012 | Economia
Varese (21100 VA), Lombardia | m.s.l.m.: 382 | Collina interna | km²: 54,93 | Ab.: 81.788
Print page

Economia

Austria e Carinzia: qui il business delle Pmi va sul sicuro

Austria e Carinzia: qui il business delle Pmi va sul sicuro
I relatori dell'incontro

Confapi Varese ha presentato le opportunità di internazionalizzare in un Paese che non avverte la crisi: poche tasse, burocrazia al minimo e tanta organizzazione

Un mercato in espansione "garantito" da uno Stato solido, contraddistinto da stabilità politica, fiscale ed economica, con aliquota unica del 25% sugli utili di società, nessuna Irap, contributi per investimenti fino al 25% e per ricerca e sviluppo fino al 60%.
E' l'Austria, e in particolare la Carinzia, un "vicino di casa" che oggi, grazie a un incontro organizzato da Confapi Varese e Insubria Export, si è presentato nei saloni di Villa Recalcati per illustrare le opportunità di business a decine di imprese del Varesotto.
Un appuntamento "di qualità", come ha dichiarato l'assessore provinciale alle Attività produttive Giuseppe De Bernardi Martignoni, che ha sottolineato il lavoro congiunto che da tempo unisce Villa Recalcati a Confapi Varese.

L'appello lanciato oggi dai rappresentanti austriaci è chiarissimo:"Noi non chiediamo di chiudere le aziende italiane e trasferirci da noi - ha detto il console commerciale Michael Berger -, ma di considerare l'opportunità di internazionalizzare da noi: le aziende italiane possono svilupparsi investendo in un Paese che non soffre la crisi e che di fatto rappresenta una base ideale per accedere ai mercati tedesco e ai Paesi dell'Est".

Berger, come Marion Biber di Aba (srl del ministero dell'Economia austriaco) e Natascha Zmerzlikar di Eak (Entwicklungsagentur, ufficio economico per la Carinzia), hanno sottolineato nei loro interventi i prezzi competitivi di terreni, capannoni e uffici; l'alta qualità della manodopera; la bassa tassazione e la certezza di un sistema fiscale e finanziario che garantisce la programmazione dei business plan.

"In Italia il sindacato ha garantito per anni privilegi che oggi vi si ritorcono contro - ha detto il console Berger -. In Austria il mercato del lavoro garantisce assunzioni a tempo indeterminato, ma anche più flessibilità in uscita. Una garanzia per gli imprenditori ai quali certo non piace licenziare".

Ad oggi i dati in possesso di Marion Biber di Aba parlano di circa 700 imprese austriache con proprietario italiano e una "escalation" di richieste italiane dal mese di Maggio.
"La vostra situazione economica porta gli imprenditori a trovare luoghi dove investire per potenziare il proprio business - ha detto Biber -. Noi siamo a disposizione per "accompagnare" chi volesse lavorare con noi".
"Accompagnare" significa visita a uffici, capannoni, potenziali partner commerciali e banche. Tutto gratuitamente.

"Da noi si parla inglese e anche italiano - ha voluto chiarire Natascha Zmerzlikar di Eak parlando specificatamente per la regione della Carinzia -.Finora abbiamo lavorato con imprese del vostro Nord-Est, ma crediamo sia arrivato il momento per ampliare l'offerta. Ma sia chiaro: non vogliamo provocare trasferimenti. Piuttosto proponiamo alle imprese un investimento di internazionalizzazione per rafforzare il proprio business. Accanto al Canton Ticino o ai Paesi extra-Ue vogliamo rappresentare anche noi un'alternativa ad oggi poco conosciuta". A
nche in questo caso la Carinzia garantisce assistenza gratuita a 360° nello start-up aziendale.

"L'Austria in generale, e la Carinzia in particolare, sono opportunità che le Pmi del territorio debbono considerare - ha commentato Franco Colombo, presidente di Confapi Varese -. Rappresentano una scelta di "internazionalizzazione intelligente" che ha similitudini col tessuto produttivo lombardo e che vanno a rafforzare l'apparato produttivo europeo invece che i Paesi extra-Ue".

CommentCommenta l'articolo, lasciaci una tua opinione.
Titolo

Commento di massimo 500 battute carattere

Legati a “Austria e Carinzia: qui il business delle Pmi va sul sicuro” l'autore dell'articolo ti segnala direttamente anche:
  • Lo "Small Business Act" per semplificare la vita alle Pmi

    Economia - Confapi Varese riunisce Enti locali, politici e istituzioni al fine di comprendere gli strumenti che potranno garantire una ripresa delle piccole e medie imprese. Appuntamento mercoledì pomeriggio all'Università dell'Insubria

  • L'economia varesina punta verso la Serbia

    L'economia varesina punta verso la Serbia

    Belgrado rappresenta uninteressante porta daccesso al grande mercato dell'Est. Missione a Belgrado dal 18 al 20 novembre. Previsti incontri business to business                                                                                                                                                                                                                                                   

  • Confapi, Nardi nuovo presidente Unionmeccanica

    Confapi, Nardi nuovo presidente Unionmeccanica

    Milanese, 47 anni e presidente di un'azienda di elettrodomestici da 500 dipendenti, assume i vertici della categoria in un momento delicato. Sul tavolo il rinnovo del contratto dei lavoratori Pmi.                                                                                                                                                                                                                           

  • Confapi, 67% Pmi più competitive senza Irap

    Dalle piccole e medie industrie torna l'appello alla politica: servono scelte coraggiose come avviene in Francia o il 2010 sarà  l'annus terribilis per imprese o lavoratori.                                                                                                                                                                                                                                         

  • Dagli Stati Uniti d'America per conoscere le Pmi varesine

    Dagli Stati Uniti d'America per conoscere le Pmi varesine

    "Missione" di un gruppo di studenti della Graduate School of Business della University of Charleston-West Virginia per conoscere le piccole e medie industrie lombarde e varesine. Confapi capofila.                                                                                                                                                                                                                           

  • Rapporto banche-imprese: le Pmi e il problema dell'accessibilità  al credito

    Rapporto banche-imprese: le Pmi e il problema dell'accessibilità  al credito

    Varese - Seminario, lunedì 29, a Villa Recalcati con interventi di Giorgetti, Cattaneo, Alfieri e rappresentanti di categoria. Porte aperte agli imprenditori previa iscrizione.                                                                                                                                                                                                                                       

  • La Federazione Russa opportunità per la meccanica del Varesotto

    La Federazione Russa opportunità per la meccanica del Varesotto

    Insubria Export e Confapi Varese hanno presentato agli imprenditori il grande mercato a Est: richiesti macchinari e impiantistica                                                                                                                                                                                                                                                                       

  • “Polonia. Le nuove opportunità per le imprese italiane"

    “Polonia. Le nuove opportunità per le imprese italiane

    Confapi Varese e Insubria Export organizzano un seminario che spiega agli imprenditori come muoversi in questo mercato in espansione                                                                                                                                                                                                                                                                     

  • La Polonia come partner commerciale delle Pmi varesine

    La Polonia come partner commerciale delle Pmi varesine

    Il consorzio Insubria Export e Confapi Varese hanno fatto incontrare il segretario del Commercio dell'ambasciata agli imprenditori                                                                                                                                                                                                                                                                       

  • Ucraina: porte aperte per le imprese del Varesotto

    Ucraina: porte aperte per le imprese del Varesotto

    A Villa Recalcati un incontro organizzato da Confapi varese e Insubria Export, con Unicredit, per informare le Pmi sulle possibilità di crescita in questo Paese dell'Est                                                                                                                                                                                                                                             

  • Il commercio con il mercato Nord Africano

    Il commercio con il mercato Nord Africano

    Confapi Varese e Insubria Export organizzano per le Pmi del territorio un seminario per informare delle concrete possibilità di business                                                                                                                                                                                                                                                                   

Aeroporti Internazionali Forlanini di Linate e di Malpensa. Gestiti dalla Società SEA, informazioni sugli orari dei voli le tariffe
Giornale ininsubria su Facebook
La nostra pagina su Facebook La nostra pagina su Twitter rss feed - articoli dell'ultimo mese
Redazione | Direttore | Pubblicità | Lettere

InInsubria - P.IVA 03078100124 - Registrazione al Tribunale di Varese n° 943