Vendita integratori e macchinari home fitness. Possibilità pagamenti rateali a tasso 0 (TEAG 0, TAN 0) Il lago di Varese e la sua pista ciclabile ad anello Integratori e macchinari home fitness
Aggiornato il 19/12/2014 alle 13:37 | Domenica, 21 dicembre 2014
Torna alla home page
Scrivi alla redazioneQuotidiano indipendente del nord
Ricerca negli articoli
Ricerca articoli
Pubblicazione data09/08/2012 | Economia
VA Lombardia
Print page

Lavoro

Centro impiego Saronno: botta e risposta tra Provincia e ComunE

Centro impiego Saronno: botta e risposta tra Provincia e ComunE
Centro impiego

L'assessore Alessandro Fagioli:"La Provincia pronta a risolvere la questione, ma il sindaco Porro si assume le sue responsabilità"

La Provincia di Varese è impegnata da molti anni sul fronte delle funzioni e dei compiti in materia di mercato del lavoro con i Centri per l’Impiego. I Centri per l’Impiego Provinciali propongono a persone, aziende e famiglie servizi gratuiti per fare incontrare chi offre e chi cerca lavoro, garantendo le attività amministrative legate al collocamento.
Secondo la normativa vigente i Comuni partecipano agli oneri logistici e finanziari dei Cpi istituiti dalle amministrazioni provinciali.
La Provincia pertanto ne gestisce le attività, le funzioni e i compiti accollandosi gli oneri legati al personale dipendente, alle utenze, alle spese condominiali e a tutto ciò che concerne le spese legate al funzionamento stesso delle sedi, mentre al Comune spetta l’onere di reperimento di sedi adeguate.

«Alla luce dell’intervista pubblicata sul quotidiano La Prealpina dell’8 agosto, relativa al Centro per l’Impiego di Saronno vorrei chiarire quanto segue – dichiara l’Assessore Provinciale a Lavoro e Politiche giovanili Alessandro Fagioli – dallo scorso febbraio la sede di via Pasta non è più stata agibile a causa di danni alle attrezzature del Centro per l’Impiego, causati dall’ondata di gelo invernale che ha messo in mostra l’inadeguatezza dello stabile. Abbiamo immediatamente spostato i servizi offerti sulla sede di Tradate in modo da non creare interruzioni sulle attività rivolte ai cittadini. Era compito del Comune di Saronno provvedere a trovare gli spazi adeguati per una nuova sede. Ci sono state mostrate dai rappresentanti del Comune diverse soluzioni, ma non si sono rivelate adatte né per quanto riguarda gli spazi né in termini di qualità. Io stesso sono stato accompagnato dall’Assessore Santo del Comune di Saronno a visionare alcuni spazi in Villa Gianetti, soluzione che era sembrata sufficientemente adeguata per una rimediare temporaneamente al disagio. Successivamente però ci è stata comunicato che non era più possibile adottare quella decisione. Preoccupato che la situazione andasse per le lunghe mi sono premurato di sollecitare il Comune di Saronno con una lettera datata 4 maggio, affinché il Sindaco potesse impegnarsi ad accelerare i tempi per trovare una soluzione. Ribadisco che i servizi, seppur in sede distaccata, sono completamente fruibili. La volontà di ripristinare la sede di Saronno è sempre stata un obiettivo primario. Operativamente, una volta che il Comune avrà effettuato i lavori a proprio carico, ci vorranno i tempi tecnici per allestire gli uffici con tutti gli impianti e le attrezzature necessarie. Le dichiarazioni riportate nell’articolo dal Vicesindaco sono coerenti con quanto accaduto, ma quelle del Sindaco hanno ribaltato la responsabilità dal Comune alla Provincia riguardo ai disagi sopportati dai cittadini. Fermo restando che uscire sulla stampa senza coinvolgere la Provincia è stato indelicato in quanto i servizi erogati sono di competenza della Provincia stessa, rimarco il fatto che Provincia di Varese è sempre stata concreta e rapida nelle proprie azioni e quindi se vi fosse stata una sede disponibile sin dal giorno successivo alla impraticabilità dei locali danneggiati, il servizio sarebbe già stato ripristinato a Saronno da mesi. Ricordo altresì che il Centro per l’Impiego è a servizio di una vasta utenza che comprende Uboldo, Caronno Pertusella, Origgio, Gerenzano, Cislago oltre i cittadini di Saronno».

CommentCommenta l'articolo, lasciaci una tua opinione.
Titolo

Commento di massimo 500 battute carattere

Legati a “Centro impiego Saronno: botta e risposta tra Provincia e ComunE” l'autore dell'articolo ti segnala direttamente anche:
  • Villa Recalcati rassicura i lavoratori della ex Rutil

    Villa Recalcati rassicura i lavoratori della ex Rutil

    Varese - L'assessore della Provincia Fagioli incontra la Rsu dell'azienda di Lonate Ceppino. Per i lavoratori senza stipendio di febbraio è in fase avanzata l'autorizzazione per la cassa integrazione. I sindacati:"Soddisfatti"                                                                                                                                                                                                       

  • Novara, un Fondo emergeza lavoro contro la crisi

    Diversi enti del territorio si mobilitano per sostenere chi ha pesro lavoro o si trova in difficoltà economiche. Si parte con 450mila euro e si chiede la collaborazione dei cittadini.                                                                                                                                                                                                                                   

  • Malpensa, cassa integrazione in deroga per la crisi

    Malpensa, cassa integrazione in deroga per la crisi

    Varese - Anche grazie all'abile intervento "diplomatico" dell'asessore provinciale Fagioli, la Regione ha ottenuto dal Ministero l'autorizzazione alla proroga delle risorse per il 2010.                                                                                                                                                                                                                                 

  • La Persona Down e il mondo del lavoro

    La Persona Down e il mondo del lavoro

    All'università dell'Insubria un importante convegno di tre giorni nei quali si alterneranno sessanta specialisti. Aperte le iscrizioni                                                                                                                                                                                                                                                                    

  • Infortunio sul lavoro: operaio di Como si taglia una mano

    L'incidente è avvenuto a Lugano mentre il 26enne stava tagliando un legno con la sega circolare.                                                                                                                                                                                                                                                                                             

  • "Patto sicurezza laghi": chiuso un cantiere nel Varesotto

    A Taino, sul Lago Maggiore, trovati muratori egiziani irregolari e in nero. Multe per 100 mila euro e blocco dei lavori                                                                                                                                                                                                                                                                             

  • Lega a Saronno: Fagioli all'unanimità

    Lega a Saronno: Fagioli all'unanimità

    I militanti del Carroccio saronnese hanno rinnovati gli organi direttivi cittadini                                                                                                                                                                                                                                                                                                       

Aeroporti Internazionali Forlanini di Linate e di Malpensa. Gestiti dalla Società SEA, informazioni sugli orari dei voli le tariffe
Giornale ininsubria su Facebook
La nostra pagina su Facebook La nostra pagina su Twitter rss feed - articoli dell'ultimo mese
Redazione | Direttore | Pubblicità | Lettere

InInsubria - P.IVA 03078100124 - Registrazione al Tribunale di Varese n° 943