Integratori e macchinari home fitness Eremo di Santa Caterina del Sasso Vendita integratori e macchinari home fitness. Possibilità pagamenti rateali a tasso 0 (TEAG 0, TAN 0)
Aggiornato il 22/10/2014 alle 17:24 | Giovedì, 23 ottobre 2014
Torna alla home page
Scrivi alla redazioneQuotidiano indipendente del nord
Ricerca negli articoli
Ricerca articoli
Pubblicazione data17/11/2010 | Economia
Solbiate Olona (21058 VA), Lombardia | m.s.l.m.: 247 | Pianura | km²: 4,92 | Ab.: 5.595
Print page

Un macchinario unico

L'innovazione meccanica è made in Varese

L'innovazione meccanica è “made in Varese”
Solbiate Olona (Va) - A un anno dalla partenza del progetto europeo Sommact, Alesamonti spiega i primi risultati raggiunti. Arriveremo a una macchina industriale rivoluzionaria: produzione e misurazione si autoregoleranno.

A un anno dalla partenza del progetto europeo Sommact, Alesamonti spiega i primi risultati raggiunti.

Solbiate Olona (Va) - Un progetto entrato a regime un anno fa, dopo che la Alesamonti Srl di Barasso – azienda meccanica aderente a Confapi Varese – aveva saputo riunire in “cordata” ben 12 soggetti tra università (la svizzera Supsi e la britannica Huddersfield), centri ricerche come l’Inrim e imprese ,ottenendo da Bruxelles il cofinanziamento per il progetto Sommact.
Si tratta dello studio e della realizzazione di un macchinario-prototipo (che sarà perfettamente funzionante nel 2012 e sarà poi messo in vendita) che rappresenta un'autentica rivoluzione nel campo della meccanica. In pratica, per la prima volta, il macchinario Sommact sarà in grado di valutare i propri errori geometrici e di compensarli, al fine di riunire in un unico processo di produzione quello che oggi avviene in due fasi: la produzione del pezzo meccanico prima e il successivo controllo appunto.

Per portare avanti questo progetto europeo, Alesamonti – realtà d’eccellenza del territorio che conta 46 dipendenti – nel 2009 aveva vinto la concorrenza di altre 65 proposte arrivate da diversi Stati del Vecchio Continente.
L’impresa varesina si era vista premiare la bontà del progetto con un cofinanziamento alla realizzazione del prototipo per un totale di 3 milioni e 668mila euro a fondo perso che andrà a coprire il 75% del totale dei costi, precisamente 5 milioni e 100mila euro.
L’obiettivo, ovvero la realizzazione definitiva del macchinario che sarà sul mercato grazie ad Alesamonti dal 2012 – in agosto avrà fine il progetto -, consentirà di rivoluzionare la produzioni di parti meccaniche a livello mondiale.
E adesso che il meccanismo è stato avviato – senza dimenticare la spinta di Confapi Varese, associazione di categoria partecipante al progetto e determinante nell’aiutare l’azienda di Barasso nei meandri della burocrazia -, ecco arrivato il momento di tracciare un primo bilancio di quanto è stato fatto.
“Nel primo anno di lavoro è stato compiuto un notevole lavoro di gruppo che ha prima di tutto dimostrato la validità della scelta dei partnerSommact – spiega Gianfranco Malagola, ingegnere responsabile del progetto per Alesamonti Srl -. Sono state condotte numerose prove su macchine utensili ed è stato individuato un consistente kit di soluzioni composte da nuovi sensori innovativi, campioni di riferimento e moduli software capaci di affrontare e risolvere le problematiche affrontate dal progetto. Infine, il team di progetto ha concluso che il miglior modo per validare le soluzioni adottate sia una macchina utensile vera e propria , un dimostratore ”.
Il progetto prevede dunque la realizzazione di un prototipo denominato “Dimostratore Sommact”, una Alesa-fresatrice che serve alla produzione di pezzi meccanici complessi singoli o in piccoli lotti aumentando la qualità del prodotto finito conforme ai disegni.
Oggi la produzione in larga serie non appartiene più al mondo industriale europeo che deve invece puntare sull’alta qualità – prosegue l’ingegner Malagola -. Questo macchinario, una volta realizzato, sarà in grande di operare su pezzi costosi di grandi dimensioni: turbine, carrelli aerei o motori di grossi trattori. Oggi tale lavorazione prevede la lavorazione del pezzo e il suo spostamento in una macchina di misura. Se non va bene - e spesso succede anche una decina di volte -, bisogna ritrasportarlo, con tutte le difficoltà che questo comporta. Noi arriveremo invece a un macchinario dove grazie e sensori e software avanzatissimi entrambe le procedure potranno essere fatte in automatico: lavorazione e misurazione senza bisogna di muovere il pezzo”.
Si capisce dunque quali benefici ne potranno arrivare. “Alesamonti, a cui rimarrà il know-how, sarà la prima azienda a costruire un esemplare industriale del prototipo e quindi metterlo in vendita”, prosegue Malagola che spiega i vantaggi anche per gli altri partner di Sommact.
“Le università che hanno aderito al progetto, ad esempio, potranno avviare corsi di formazione per gli studenti che saranno in grado di fare funzionare quel modello di macchina”.
Infine, i risultati della ricerca sono e saranno utilizzati dai partecipanti per migliorare i propri prodotti e servizi offrendo concreti vantaggi competitivi per affrontare i mercati.
Si pensi solo che Alesamonti, presentando questo progetto ai clienti, ha ottenuto commesse in Russia per 2,5 milioni di euro su macchine che in futuro saranno dotate della tecnologia Sommact.
Un importante valore aggiunto tenuto in considerazione anche da Fabio Monti, proprietario di Alesamonti:"In attesa che Sommact arrivi in produzione e vendita - ha detto -, i nostri attuali prodotti sono più competitivi grazie alla tecnologia di cui saranno dotati nel corso della ricerca e della sua applicazione finale. Questo è un esempio di quello che le Pmi sul nostro territorio sono in grado di fare - ha proseguito con orgoglio -. Siamo rimasti qui, senza de localizzare, nonostante le difficoltà che incontriamo, adesso per la crisi, ma da sempre per l'impossibilità di trovarci nelle condizioni di lavorare al meglio. Noi abbiamo voluto investire sui "cervelli" e l'innovazione, anche se questi elementi e questa direzione non viene riconosciuta e sostenuta nel nostro Paese”.
Orgoglioso del progetto anche Franco Colombo, presidente Confapi Varese:”Alesamonti merita di essere presa ad esempio tra le Pmi per la sua voglia di rischiare, innovare e guadagnare mercato. E' la dimostrazione che le aggregazioni di imprese, tanto declamate da qualcuno, sono meno importanti delle idee. Quando le idee sono buone i finanziamenti per la ricerca arrivano”.
redazione@ininsubria.it
CommentCommenta l'articolo, lasciaci una tua opinione.
Titolo

Commento di massimo 500 battute carattere

Legati a “L'innovazione meccanica è made in Varese” l'autore dell'articolo ti segnala direttamente anche:
  • La "rivoluzione" della meccanica parte da Varese

    La

    La Alesamonti di Barasso si mette in cordata con università , centri ricerche e imprese ottenendo da Bruxelles il cofinanziamento per il progetto Sommact. Un macchinario unico al mondo basato sulla tecnologia. Confapi:"Un esempio che fa scuola"

  • Whirlpool leader dell'innovazione verde

    Whirlpool leader dell'innovazione verde

    L'azienda vince il premio eco-hightech il primo e più importante riconoscimento per i risultati raggiunti in tema di eco-compatibilità e risparmio energetico                                                                                                                                                                                                                                                   

  • Pmi, via al Fondo nazionale per innovazione

    Circa 60 milioni a disposizione delle piccole e medie imprese che investono in progetti innovativi collegati a brevetti                                                                                                                                                                                                                                                                             

  • Confapi, "Azioni urgenti o crisi anche nel 2010"

    Confapi,

    Varese - L'associazione delle Pmi fornisce i dati dell'indagine congiunturale. Il presidente Franco Colombo:"Le Piccole e medie imprese hanno tenuto, ma servono provvedimenti per cogliere la debole ripresa"                                                                                                                                                                                                                   

  • Produzione in risalita, nonostante le banche

    Produzione in risalita, nonostante le banche

    Confapi Varese comunica i dati dell'indagine congiunturale del primo trimestre provenienti da 100 imprese varesine. Il presidente Colombo:"Migliorano ordinativi, fatturati e occupazione. Ma l'accesso al credito resta difficile"                                                                                                                                                                                                     

  • Confapi:"Cosolidare la ripresa e trasformarla in lavoro"

    Confapi:

    L'indagine sulle Pmi del territorio registra una forte crescita di produzione, ordinativi e fatturato. Il presidente Colombo:"Guardare all'occupazione e all'accesso al credito"                                                                                                                                                                                                                                       

  • Un polo europeo di competitività  del casalingo nel Cusio

    Un polo europeo di competitività  del casalingo nel Cusio

    Proposta da inserire nella mappa della Commissione Europea. La Provincia può avere un ruolo di sostegno, ma le imprese devono essere protagoniste nel cogliere questa opportunità .                                                                                                                                                                                                                                     

  • Niente incentivi a chi delocalizza

    Niente incentivi a chi delocalizza

    La Lega Nord della Regione Lombardia presenta una proposta per escludere dai fondi le imprese che vanno all'estero                                                                                                                                                                                                                                                                                 

  • Google insegna il business su internet alle Pmi

    Google insegna il business su internet alle Pmi

    Varese - Gli esperti del motore di ricerca più cliccato al mondo protagonisti del workshop "L'innovazione passa dal web". Iscrizione gratuita per le imprese.                                                                                                                                                                                                                                                     

Aeroporti Internazionali Forlanini di Linate e di Malpensa. Gestiti dalla Società SEA, informazioni sugli orari dei voli le tariffe
Giornale ininsubria su Facebook
La nostra pagina su Facebook La nostra pagina su Twitter rss feed - articoli dell'ultimo mese
Redazione | Direttore | Pubblicità | Lettere

InInsubria - P.IVA 03078100124 - Registrazione al Tribunale di Varese n° 943