Vendita integratori e macchinari home fitness. Possibilità pagamenti rateali a tasso 0 (TEAG 0, TAN 0) Eremo di Santa Caterina del Sasso Integratori e macchinari home fitness
Aggiornato il 24/04/2014 alle 15:07 | Venerdì, 25 aprile 2014
Torna alla home page
Scrivi alla redazioneQuotidiano indipendente del nord
Ricerca negli articoli
Ricerca articoli
Pubblicazione data28/05/2010 | Attualita
Print page

Maroni al G6:"Per contrastare la mafia fate come noi"

Maroni al G6:"Per contrastare la mafia fate come noi"

Varese - Il ministro dell'Interno varesino ha spiegato i metodi vincenti applicati dal governo. Terrorismo:"In Europa serve scambiarsi più informazioni". Espulsione per l'ex imam

Varese - Il ministro dell'interno varesino Roberto Maroni ha aperto i lavori del G6 incentrato su lotta alla mafia, terrorismo e immigrazione. Eincontrando i giornalisti ha spiegato come sia necessario che le importanti misure contro la criminalità organizzata siano esportate dall'Italia ai Paesi della Ue.
Il sistema di contrasto ai patrimoni mafioso adottato nel nostro Paese è "il piu' avanzato del mondo"
e negli ultimi 2 anni "sono state fatte azioni contro la criminalita' organizzata che non hanno precedenti ".
"La nostra storia di lotta alla criminalita' organizzata e' una storia di successo - ha continuato -, e lo e' in particolare nell'aggressione ai patrimoni illeciti che e' la cosa piu' importante perche' porta via ai criminali il frutto del loro crimine. Abbiamo ottenuto risultati senza precedenti, negli ultimi due anni sono stati sequestrati 9 miliardi di euro che diventano 11 miliardi considerando anche i beni confiscati. Abbiamo poi varato l'Agenzia nazionale per la gestione di questi beni in modo che possano essere utilizzati nuovamente, adesso lo Stato riesce ad andare fino in fondo mentre prima non succedeva".
Poi Maroni ha detto che la cosa fondamentale che questi metodi siano presi ad esempio dai Paesi europei presenti al G6 :"Serve evitare il rischio che la criminalita' organizzata scelga di operare in altri paesi europei dove la legislazione e' meno dura e c'e' un minor contrasto ai patrimoni", ha sottolineatp Maroni che ha anche ricordato che grazie a una proposta elaborata un tempo da Giovanni Falcone "oggi e' possibile sequestrare i beni anche degli eredi dei mafiosi e a Palermo utilizzando questa regola e' stato fatto da poco un sequestro da 500 milioni di euro".


Poi, a margine della prima sessione dell'incontro maroni ha toccato l'argomento terrorismo.
"Per contrastare le attivita' terrorististiche in Europa serve un maggiore scambio di informazioni tra i Paesi", ha detto il titolare del Viminale..
"La polizia inglese, ad esempio, ha la possibilita' di trattenere per 20 giorni un sospetto terrorista prima di portarlo davanti ad un giudice; quella italiana solo 24 ore", ha spiegato.
Tuttavia, "serve piu' scambio di informazioni, perche al Qaeda e' cambiata, non e' organizzata attraverso cellule, ma e' una sorta di franchising del terrorismo, chiunque puo' diventare un terrorista prendendo simboli, tecniche e strumenti dal web".
Il ministro ha citato il caso di Mohammed Game, il libico che ha fatto esplodere un ordigno contro una caserma di Milano. "Questo tipo di kamikaze e' una minaccia difficile da contrastare, ma lo scambio di informazioni tra i diversi Paesi puo' essere utile", ha osservato.


E su questro tema una bella notizia è arrivata quando Maroni ha assicurato che l'ex imam della moschea di via Jenner, Abu Imad verrà espulso. "Rimarrà in carcere fino a quando avrà scontato la pena, dopodiché con i poteri che mi concede la legge italiana procederò alla sua espulsione".

redazione@ininsubria.it

La galleria delle immagini dell'articolo: Maroni al G6:"Per contrastare la mafia fate come noi"
g6g6g6g6g6g6g6g6g6
CommentCommenta l'articolo, lasciaci una tua opinione.
Titolo

Commento di massimo 500 battute carattere
Aeroporti Internazionali Forlanini di Linate e di Malpensa. Gestiti dalla Società SEA, informazioni sugli orari dei voli le tariffe
Giornale ininsubria su Facebook
La nostra pagina su Facebook La nostra pagina su Twitter rss feed - articoli dell'ultimo mese
Redazione | Direttore | Pubblicità | Lettere

InInsubria - P.IVA 03078100124 - Registrazione al Tribunale di Varese n° 943