Vendita integratori e macchinari home fitness. Possibilità pagamenti rateali a tasso 0 (TEAG 0, TAN 0) Varese città giardino Integratori e macchinari home fitness
Aggiornato il 21/07/2014 alle 17:05 | Martedì, 22 luglio 2014
Torna alla home page
Scrivi alla redazioneQuotidiano indipendente del nord
Ricerca negli articoli
Ricerca articoli
Pubblicazione data29/09/2009 | Politica
Print page

Santoro diffamò Mascetti e Terra Insubre. E i danni li paga la Rai

Santoro diffamÈ Mascetti e Terra Insubre. E i danni li paga la Rai

Il "Giornale" di Feltri porta avanti la sua battaglia contro "l'imposta Santoro". E ricorda la sconfitta del giornalista condannato per avere accostato il difensore civico di Varese a movimenti xenofobi.

Santoro contro tutti. O meglio, contro tutti quelli che vuole lui. E naturalmente tutti, o quasi, contro Santoro. In prima fila - oltre a personaggi politici della maggioranza e le massime cariche istituzionali, leggi il presidente del Senato Renato Schifani - il quotidiano "Il Giornale" diretto da Vittorio Feltri, che dopo avere fatto saltare la poltrona al discusso direttore dell'"Avvenire" Dino Boffo, ha messo nel mirino il giornalista e conduttore Rai.
Nell'occhio del ciclone il suo programma "AnnoZero" in onda su RaiTre, per il "Giornale", e non solo, una sorta di "salotto privato" in cui dare spazio a messaggi faziosi e vignette molto discutibili facendo della televisione pubblica "roba sua".
Da qui la campagna voluta da Feltri - che ha arruolato anche la Santanchè - organizzata per abolire il sempre più odiato canone Rai. Campagna che sta trovando l'adesione di migliaia e migliaia di italiani e che è stata ribattezzata dal "Giornale" come "imposta Santoro".
Perchè per Feltri e molti altri solo grazie ai soldi di Stato il giornalista di sinistra riesce a garantirsi uno spazio, ben remunerato, del quale può disporre a piacimento.

Una vicenda di carattere nazionale che però proprio oggi arriva a coinvolgere anche Varese. Già, perchè dalle colonne del "Giornale" viene riportata ( a firma di Gian Marco Chiocci) la vicenda che vide in causa Michele Santoro e "Terra Insubre", l'associazione culturale legata alle tradizioni del territorio e diffamata insieme al suo esponente Andrea Mascetti, Difensore civico della Città giardino.
I fatti risalgono alla trasmissione "Il Raggio Verde" del 3 novemnre del 2000. Quella sera andò in onda una sequenza sconcertante che in data 5 novembre 2007 è costata al Santoro una condanna in primo grado da parte del giudice Chiara Valori. Risultato: diecimila euro da pagare per il giornalista Rai per avere "addebitato in maniera oggettivamente falsa fatti e idee xenofobe".
In pratica, mentre sul video andavano in onda immagini di siti xenofobi venne accostata l'immagine di Andrea Mascetti e di "Terra Insubre" senza che il Difensore civico avesse poi diritto di replica. Nel servizio si parlava dell'"agitarsi di piccoli gruppi" pseudorazzisti vicini alla Lega.
Una informazione fuorviante e falsa, tanto che Mascetti si rivolse ben presto all'avvocato Attilio Fontana, sindaco di Varese, chiedendo di essere difeso. Le parti di Terra Insubre vennero invece sostenute, sempre in modo vincente, dall'avvocato varesino Andrea Orelli.
La querela di Fontana sottolineava "l'indebito accostamento alle immagini estrapolate dai siti internet di organizzazioni diverse", filoxenofobe, con le quali Mascetti , e naturalmente anche "Terra Insubre", nulla hanno a che spartire.
E infatti, una volta approdata in aula, al Tribunale di Varese, la questione si tramutò in una vittoria per Andrea Mascetti e l'associazione e in una sonora sconfitta per Michele Santoro e il suo avventato servizio giornalistico.
Il giudice Chiara Valori concluse affermando che si era finito per addebitare a Mascetti e a Terra Insubre "fatti e idee in maniera oggettivamente falsa, trattandosi peraltro di fatti penalmente rilevanti e pertanto lesi della loro reputazione e come tali non coperti dal diritto di cronaca".
Insomma, una grossa cantonata, un giornalismo fatto con l'accetta e che avrebbe perfino fatto sorridere se alla base non vi fosse stato l'accostamento ad ambienti razzisti e a episodi di intolleranza e antisemitismo.
L'avvocato Fontana, nel giorno della condanna a Santoro, era raggiante: "Siamo naturalmente molto soddisfatti - dichiarava il rappresentante legale di Andrea Mascetti -. Si tratta più che altro di una questione di principio: non perchè una persona la pensa in un certo modo può fare passare un messaggio che va a colpire associazioni e persone completamente estranee a certe situazioni. Finalmente è arrivata una sentenza che scardina la supposta superiorità intellettuale che una certa sinistra crede di rappresentare".

Oggi questa vicenda è tornata a galla ricordando una cosa a tutti. Il "Giornale" sottolinea come Santoro sia "bravo a insultare e a perdere le cause. Tanto i danni li paga la Rai". A spese dei contribuenti, ovvero, con i nostri soldi. Un motivo in più per "ringraziare" Santoro.

Andrea Mentasti

CommentCommenta l'articolo, lasciaci una tua opinione.
Titolo

Commento di massimo 500 battute carattere

Se “Santoro diffamò Mascetti e Terra Insubre. E i danni li paga la Rai” è di tuo interesse, ti proponiamo di leggere anche:
  • "Felix Austria" arriva a Luino

    A Palazzo Verbania la mostra che spiega la Lombardia austriaca prima dell’unità italiana, realizzata da Terra Insubre                                                                                                                                                                                                                                                                               

  • Terra Insubre e Domà Nunch: insieme per una "Comunità nazionale"

    Terra Insubre e Domà Nunch: insieme per una

    Sancito un accordo finalizzato a iniziative e programmi comuni "per accelerare il processo di costruzione di una Comunità nazionale Insubre, dal Po ai passi alpini"                                                                                                                                                                                                                                               

  • Mascetti e la Lega festeggiano il compleanno della Svizzera

    Mascetti e la Lega festeggiano il compleanno della Svizzera

    Il consigliere federale e una delegazione varesina del Carroccio ospiti sul Monte Brè per i 721 della Confederazione. Mascetti:"L'amicizia coi rossocrociati è l'unica garanzia per il futuro"                                                                                                                                                                                                                               

  • Sul museo di Hesse un putiferio insubre

    Sul museo di Hesse un putiferio insubre

    L'ente di Montagnola ha rifiutato adducendo motivi politici la partecipazione al festival "Insubria, Terra d'Europa". La Lega dei ticinesi:"Stop finanziamenti". Terra Insubre:"Amareggiati. Andremo per vie legali"                                                                                                                                                                                                               

  • A Natale regala l'Insubria

    A Natale regala l'Insubria

    L'associazione culturale Terra Insubre lancia un appello:"Il tesseramento per il 2013 come "strenna" che racchiude eventi e cultura del nostro territorio"                                                                                                                                                                                                                                                       

  • L'Insubria ribelle: dai moti del 1898 alla crisi economica

    L'Insubria ribelle: dai moti del 1898 alla crisi economica

    Domà Nunch e l'associazione culturale Terra Insubre organizzano una conferenza per il 4 Maggio. Tra i relatori Oneto e Bracalini. Modera Andrea Mascetti                                                                                                                                                                                                                                                       

  • Terra Insubre e la Festa dul dì di Mort

    Terra Insubre e la Festa dul dì di Mort

    Sabato pomeriggio, in corso Matteotti, a Varese, i cittadini troveranno il libretto fresco di stampa "Quei giorni in cui i Morti ritornano". Oltre ai dolci della traadizione                                                                                                                                                                                                                                         

  • "Insubria, Terra d'Europa" inaugura tra fiabe ed Herman Hesse

    Varese - Si alza il sipario sulla kermesse dedicata alla cultura e alle radici del territorio. Si comincia con il folklore insubre e con un convegno sullo scrittore tedesco. Mostra sui cinghiali e stand da visitare                                                                                                                                                                                                               

  • Terra Insubre a fianco del Veneto per l'indipendenza

    Terra Insubre a fianco del Veneto per l'indipendenza

    "Un Paese che si proclama democratico non può e non deve temere la libera espressione della volontà popolare"                                                                                                                                                                                                                                                                                     

  • I celti occupano Palazzo Estense

    I celti occupano Palazzo Estense

    Grande partecipazione agli eventi del Festival Insubria Terra d'Europa che hanno trattato di archeologia e dello scambio di culture vissuto all'alto dei passi Alpini                                                                                                                                                                                                                                               

Aeroporti Internazionali Forlanini di Linate e di Malpensa. Gestiti dalla Società SEA, informazioni sugli orari dei voli le tariffe
Giornale ininsubria su Facebook
La nostra pagina su Facebook La nostra pagina su Twitter rss feed - articoli dell'ultimo mese
Redazione | Direttore | Pubblicità | Lettere

InInsubria - P.IVA 03078100124 - Registrazione al Tribunale di Varese n° 943