Marco Bellavia, il dramma distruttivo: trasportato così in ospedale

Un momento di paura per uno degli uomini della televisione più chiacchierati del momento, ovvero Marco Bellavia. Che cosa gli è successo? Andiamo a scoprire insieme il suo caso.

Sono emerse novità sul retroscena di una crisi psicologica della quale era stato protagonista Marco Bellavia. In particolare le notizie provengono da due diverse fonti interne alla famiglia, rispettivamente l’ex fidanzata Marianna Bosis, conosciuta dal 2016 al 2020, e la precedente donna della sua vita, ovvero Elena Travaglia, dalla quale aveva avuto un figlio.

Un momento di crisi per Marco Bellavia al Gfvip, screenshot della trasmissione

Le due donne hanno vissuto esperienze certamente molto diverse, quasi a riflettere un Marco Bellavia completamente diverso a seconda dell’interlocutore.
A quale Bellavia dobbiamo credere? Quello di Bosis o di Travaglia? Forse la soluzione consisterebbe nel mescolare entrambe le figure.

Nel primo caso Elena Travaglia ha avuto con Marco Bellavia un rapporto normale che ha permesso la nascita del figlio; mai, negli anni di relazione, ha riscontrato reali problemi di depressione.
Nel secondo caso Marianna Bosis ha invece ampiamente raccontato le continue crisi del fidanzato durante la propria relazione affettiva: “Qualche anno fa ha vissuto il peggiore dei momenti che hanno caratterizzato il suo percorso psicologico e psichiatrico” ha ricordato la donna.

In un’occasione Bellavia è stato addirittura trasportato in ospedale.
A Parabiago, tra le mura della casa di sua madre, durante un momento di crisi ha rischiato persino la vita. Suo fratello sa tutto. Dopo una crisi più violenta del solito hanno dovuto ricoverarlo d’urgenza” ha rivelato la Bosis.

La causa dietro la grave depressione di Marco Bellavia

Marco Bellavia per Gfvip, screenshot della trasmissione

Secondo alcune indiscrezioni Marco Bellavia sembrava avere, nelle prime fasi della sua vita, un futuro luminoso: dapprima attore per Bim Bum Bam, ancora fanciullo, sembrava avere un futuro nella televisione. Eppure il suo carattere scontroso lo allontanava da tanti possibili contratti di lavoro.

Il punto di rottura avvenne a seguito dello scontro coi dirigenti della Mediaset, dopo il quale ebbe un passato lavorativo inquieto, tra lavori come mental coach non autorizzato e, secondo alcuni gossip, content creator per un sito che offriva contenuti a luci rosse.

Marco Bellavia e Cristina D’avena negli anni ’90, foto vintage

In ogni caso la depressione sembra essere attribuibile a motivi lavorativi, ad una carriera senza sbocchi. Ma le questioni della psiche sono affari delicati che andrebbero trattate solo dagli esperti; chi ha studiato, è riluttante a trattare un argomento così ricco di sfaccettature e chi non lo conosce dovrebbe tacere.
La comprensione senza pregiudizi, nel caso dei problemi mentali, dovrebbe costituire il punto di partenza; con la speranza che Marco Bellavia trovi quel successo lavorativo che un tempo gli irrideva.