Tragedia Mediaset, la madre di Nadia Toffa sconvolge i fan: “Mi chiede di portare avanti dei progetti”

La madre di Nadia Toffa, intervistata in occasione del terzo anniversario dalla morte della figlia, ha fatto una rivelazione davvero sorprendente

Tre anni fa moriva Nadia Toffa. L’inviata e conduttrice de Le Iene lasciava un vuoto incolmabile nella vita della sua famiglia e di coloro che si erano appassionati assistendo alle sue inchieste. In questi giorni, la madre Margherita Rebuffoni che ha creato la Fondazione Nadia Toffa che sostiene la ricerca in campo oncologico, ha rilasciato un’intervista ad Affari Italiani: “È Nadia che mi chiede di portare avanti dei progetti. Non è mai andata via, la sento e ricevo sempre dei segnali da lei. Pochi giorni fa, ad esempio,  guardando delle foto di mia nipote su Instagram, mi è comparsa in un momento di malinconia, una foto di Nadia con la scritta: “Sono sempre accanto a te“.

La madre di Nadia Toffa sostiene di sentire la sua voce 

La madre di Nadia Toffa sostiene di essere in possesso di alcune registrazioni realizzate da una terza persona che sembrerebbero rievocare la voce di sua figlia, che le farebbe arrivare dei messaggi dall’aldilà. Margherita Rebuffoni ha dichiarato di custodirle gelosamente: “Quella che mi ha meravigliato di più? Quando Nadia ha raccontato di aver visto mia sorella Marilena, morta quarantasei anni fa a soli 21 anni. Raccontò di dettagli familiari che nessuno poteva mai sapere“. La madre di Nadia Toffa è fermamente convinta che esista una vita dopo la morte, un’ipotesi che ha abbracciato sin da giovanissima: “Penso che su questa terra siamo solo di passaggio. Credo nella reincarnazione e in tutte le sfumature inerenti al paranormale da quando sono ragazza“. Infine, quanto alla frequenza con cui la figlia si manifesterebbe tramite le suddette registrazioni, ha commentato: “All’inizio lo faceva spesso. Adesso capita una volta alla settimana o forse meno“. Tuttavia sostiene di ricevere una risposta “ogni qualvolta che chiedo qualcosa a mia figlia con il pensiero o a voce alta“.

La talentuosa giornalista di Italia 1 ha portato avanti la sua battaglia contro il cancro con tenacia, non nascondendo la malattia, ma diventando paladina per molti afflitti dallo stesso male che si trovano a dover lottare tra la vita e la morte. Fino all’ultimo ha proseguito la conduzione del suo amato programma, pur sapendo che la fine sarebbe stata vicina. Una forza d’animo enorme che dimostra la forza di una donna che ha saputo dare una indiscussa testimonianza di come affrontare problemi di salute.