Floriana Secondi, la tragedia rivelata in diretta: “Botte tantissime, dalla mattina alla sera”

Floriana Secondi rivela di aver avuto un’infanzia difficile, con episodi da dimenticare e che l’hanno resa la donna forte che è oggi

Floriana Secondi è uno dei volti più genuini e schietti del mondo dello spettacolo italiano. Intervistata durante il programma di Rai 2 Belve ha ripercorso la sua carriera, iniziata con la partecipazione a uno dei primi Grandi Fratello italiani, e che le hanno permesso poi di diventare opinionista nel programma di Barbara D’Urso Pomeriggio Cinque e di prendere parte a un’edizione de L’isola dei famosi, mostrando il suo coraggio e la sua attitudine a fronteggiare difficoltà. Romana di nascita, ha raccontato del periodo di massimo successo, con molte ospitate in discoteca con compensi da capo giro e di come la sua vita sia comunque rimasta umile, dopo aver dovuto sistemare questioni economiche con il fisco. L’unico vizio che si è concessa una vasca gigante nella sua abitazione, simile a quella che c’era nella Casa di Canale 5. Ma l’intervista è stata l’occasione anche di ritornare su un triste episodio della sua infanzia.

Un’infanzia da dimenticare e una famiglia infelice

Floriana ha rivelato delle percosse che ha subito dalla sua famiglia: “Avevo questi ricordi notturni, facevo pure questi sogni agitati, ma c’era l’educazione di una volta. Mia nonna mi diceva: ‘Zitta, zitta!’. Doveva rimanere tutto dentro casa. ‘Zitta, non è successo niente’. Dicevano che mi inventavo le cose. Pensavo di essere io la matta e invece chiesi a questa assistente sociale di andare a indagare al Tribunale dei Minori e lei lesse che erano realtà quelle che dicevo, racconta. Floriana poi aggiunge: Mia mamma era una prostituta, aveva tanti problemi. Anche mia nonna. Di abusi fisici ne ho vissuti e mi ricordo qualcosa: botte tantissime, dalla mattina alla sera, se ho prese proprio tante, tante tante”.

In interviste passate Floriana aveva raccontato dei problemi di tossicodipendenza della madre e degli anni trascorsi in orfanotrofio. A Storie Italiane aveva svelato: “Aveva problemi non indifferenti con la droga, oggi non voglio parlare di lei. Sono state create tante cose. Non provo rancore, un messaggio che voglio lanciare e dare a tutti. Non si sa in che situazioni si possono trovare dei genitori che abbandonano i loro figli”. Episodi da dimenticare ma che hanno reso Floriana la donna forte che è oggi, in grado di non farsi abbindolare dalle luci del successo e di restare se stessa, consapevole dei suoi limiti ma anche dei suoi punti di forza.