Alex Britti, il cantante devastato dalla tragedia: purtroppo non c’è stato nulla da fare

Una tragedia per Alex Britti, il noto cantante è devastato dal dolore e non riesce a darsi pace per il triste accaduto, il ricordo straziante di ciò che non potrà più tornare

Per Alex Britti è il momento del cordoglio. Un fulmine a ciel sereno ha colpito lui e i tanti amici comuni. Il suo storico bassista Fabrizio Sciannameo, che ha accompagnato l’artista nella realizzazione di tutti i dischi prodotti durante la sua lunga carriera musicale, è morto. Un addio improvviso e il dolore racchiuso in un post sui suoi social in cui ha ricordato il caro compagno di viaggio musicale e amico. Fabrizio sarà ricordato per aver collaborato con altri grandi artisti della musica italiana come Alex BaroniGino Paoli Luca Faggella. Compositore, arrangiatore e attivo musicalmente nel cinema, Fabrizio è scomparso per motivi ancora non noti.  «Dal ‘96 al 2016 giornate in studio, chilometri, concerti, mangiate e bevute, risate e cazzate. Grazie Fabrizio», ha scritto Alex Britti a corredo della carrellata di foto pubblicate su Facebook.

Il dolore di Alex, una scomparsa improvvisa

Gli utenti si sono stretti al dolore di Alex Britti commentando il post e facendo le condoglianze all’artista per la perdita dell’amico e collega. “Fabrizio era un magnifico musicista, un bassista, un compositore, un autore di musiche per il cinema e la televisione, un bluesman dotato di notevolissima tecnica ma anche e soprattutto di una personalissima inventiva” scrive con trasporto Ernesto Assante sulle pagine di Repubblica, ricordando il contributo a Webnotte, show online della testata, da sempre salotto di incontri all’insegna della musica e della cultura. Un’assenza che peserà nel mondo della musica, una persona genuina che aveva messo la sua passione al centro della sua vita trasformandola nel lavoro dei suoi sogni, un talento che aveva dimostrato in più occasioni.

Sin da bambino, Alex Britti ha nutrito un grande amore nei confronti della chitarra. Uno strumento che lo ha portato a fare grandi cose. Aveva solo 17 anni quando ha riunito un gruppo di amici e ha iniziato ad esibirsi nei locali di Roma. Ci sono stati tanti momenti difficili da affrontare, un lungo lavoro e tanta dedizione hanno portato il cantante ad acquisire la notorietà che ha oggi. I dischi prodotti durante la sua carriera musicale sono stati tantissimi, ma non ha fatto tutto da solo. Britti è stato sempre accompagnato da una persona in particolare, un uomo che purtroppo è venuto a mancare e questa è proprio Fabrizio.