Rai, il disastro annunciato in diretta: “Un risveglio davvero molto brusco”

Non sono stati dei momenti semplici per nessuno ma soprattutto non lo è stato per loro che al loro risveglio hanno dovuto assistere a una vera catastrofe. Il tutto è stato documentato nel mezzo di una diretta televisiva. 

È qualcosa che ha sconcertato chiunque e che non ha reso la mattinata semplice a nessuno. Pure i telegiornali ne hanno parlato per ore e chiaramente l’argomento è stato trattato anche durante una puntata di “Storie Italiane“.

Eleonora Daniele, fonte Facebook

È una notizia che ha scosso chiunque e che ha generato molta preoccupazione in tutta l’Italia. Pochi giorni fa un forte terremoto è tornato a far tremare la terra e stavolta è andato a colpire le Marche, in modo particolare la zona di Pesaro. Una scossa di magnitudo 5.7 che è stata registrata a pochi chilometri da Fano e che ha avuto un ipocentro di otto chilometri.

Un brutto risveglio per i marchigiani, dato che la scossa ha colpito la regione alle 7.00 del mattino. Chiaramente tutti sono rimasti sconvolti dall’accaduto, anche Eleonora Daniele, che ha voluto aprire un collegamento con un giornalista del TGR Marche poco dopo aver dato inizio a una nuova puntata di “Storie Italiane”.

Si sono riversati tutti per strada e c’è stata tanta paura” Sono queste le parole con cui la conduttrice ha aperto il collegamento che sono state poi confermate anche dal giornalista: “E’ stato un risveglio davvero molto brusco quello dei marchigiani alle 7.07 di questa mattina.

Una tragedia scampata

Eleonora Daniele, fonte Facebook

È stata una scossa piuttosto forte, che ha provocato non pochi danni nel territorio marchigiano. Nel mezzo del collegamento la regia ha mostrato alcune foto della regione colpita. Ci sono calcinacci ovunque e anche alcuni edifici danneggiati.

Chiaramente le persone appena hanno avvertito la scossa sono usciti in maniera ordinata, probabilmente perché purtroppo abituati a fenomeni del genere: “Purtroppo questa regione è abituata ad avere a che fare con i terremoti“.

Fortunatamente però non sembra siano stati registrati dei grossi danni, ma soprattutto non ci sono stati dei feriti gravi. Tuttavia non sono mancati gli ingressi in ospedale: “Anche se non ci sono stati feriti gravi, si sono registrati ingressi al pronto soccorso perché, nella concitazione della fuga, alcune persone si sono fatte male.” Questo è ciò che ha affermato il giornalista.

La Protezione Civile poi si è poi attivata all’istante, ma allo stesso tempo tante cose si sono fermate. Tra queste ci sono le scuole e la normale circolazione dei treni tra Pescara e Bologna. Per tutti ci sono comunque stati dei grossi momenti di paura.