Fedez, ancora problemi dopo il cancro: “Il mio pancreas…”

Fedez ha raccontato in un’intervista del suo tumore al pancreas e di alcuni problemi che sta affrontando dopo l’operazione e il cancro che lo ha colpito

Tra i rapper più amati d’Italia, sposato con la famosa influencer Chiara Ferragni con cui ha creato tra le coppie più seguite dal mondo del gossip e una bella famiglia con due teneri figli, Fedez ha dovuto affrontare un grave problema di salute che ha raccontato sui suoi social senza nessun filtro e con chiara trasparenza, trovando nei suoi fan pieno sostegno e solidarietà. Adesso sta molto meglio ma gli strascichi restano. Sta partecipando in qualità di giudice all’attuale edizione di X Factor, insieme a tanti amici, da Rkomi a Dargen D’Amico fino alla conduttrice Francesca Michielin con cui ha condiviso la sua, per ora, unica partecipazione al Festival di Sanremo con un meritato secondo posto.

Fedez e i suoi problemi di salute dopo il cancro

Fedez è stato ospite nel weekend del Corriere della Sera, che ha organizzato a Milano l’evento Il Tempo della Salute. Qui il rapper 33enne ha raccontato del tumore al pancreas avuto solo alcuni mesi fa e di come questo gli abbia cambiato la vita. Gli sono stati infatti rimossi duodeno, cistifellea, pancreas e un pezzo di intestino. “Ho problemi gastrici se così si può dire”, ha fatto sapere intervistato sul palco della manifestazione. Il marito di Chiara Ferragni ha spiegato meglio: “Il mio pancreas non produce più gli enzimi che dovrebbe, quindi devo prenderli con integratori esterni”“Devo cercare di mangiare lentamente, cosa che non mi riesce facilmente, e ricordarmi prendere gli enzimi”, ha aggiunto.

Parlando della cicatrice ha poi detto: “Non ho esitato a mostrarla anche quando aveva la forma di un cotechino, come la chiamavo io, perché era tutta pinzata. L’ho fatto perché magari c’era qualcuno che stava affrontando la stessa cosa e avrebbe potuto trovare un po’ di sollievo vedendo me”“Non mi è mai piaciuta ovviamente, oggi è un ricordo indelebile di quello che ho dovuto passare”, ha concluso. Adesso che il peggio è alle spalle con tutte le paure di non poter veder crescere i suoi amati figli, Federico è molto più sereno e forte d’animo, si sta concentrando sui suoi impegni lavorativi senza tralasciare la famiglia, consapevole di quanto la sua esperienza possa essere servita come esempio per tanti malati dello stesso male che stanno cercando di sconfiggerlo e combatterlo al meglio.