Roby Facchinetti, il toccante ricordo dopo la scomparsa: “La triste notizia…”

Ecco il toccante ricordo di Roby Facchinetti dopo la morte di un suo amico e collega con cui ha condiviso tanti bei momenti indimenticabili: le sue parole

Dopo un mese dalla morte di Franco Gatti, storico membro dei Ricchi e Poveri, è il momento di ricordarlo con alcuni messaggi di cordoglio di amici e colleghi che lo hanno conosciuto di persona e ne hanno apprezzato l’umanità e il talento artistico. Tra i tanti l’ex componente dei Pooh Roby Facchinetti ha espresso parole di estremo affetto nei confronti di Franco sul suo profilo Instagram ricevendo molti commenti di sostegno da parte dei fan. Un duro colpo per tutto il mondo della musica che ha perso un esponente di spicco del pop italiano degli anni 70 e 80 con successi che hanno valicato anche le Alpi scalando le classifiche di tutta Europa e vendendo milioni di copie. Iconico il gruppo, amato da più generazioni e in grado di suscitare buon umore sin dal primo ascolto.

Il ricordo commosso di Roby Facchinetti su Franco Gatti

“Ho appena letto la triste notizia della scomparsa di Franco Gatti, storico membro del gruppo dei “Ricchi e Poveri”. Era un uomo per bene, amato e ben voluto da tutti. In questo doloroso momento sono vicino alla famiglia e ai tuoi ex compagni di viaggio: Angela e Angelo. Buon viaggio caro Franco, ora raggiungerai il tuo amato figlio”. Queste le parole di Roby Facchinetti per ricordare l’amico Franco Gatti. Aveva perso il figlio pochi anni prima e non si era mai del tutto ripreso e la malattia ha dato il colpo di grazia impedendoli di ritornare alla felicità che lo contraddistingueva. I componenti del gruppo hanno partecipato all’affollato funerale in cui tanti fan sono accorsi per un ultimo saluto al loro beniamino. Giusto in tempo per un’ultima reunion della storica band che è avvenuta sul palco del Festival di Sanremo tra la gioia di Amadeus, Fiorello e dei milioni di telespettatori che hanno assistito al medley dei principali successi del gruppo.

Franco Gatti sarà ricordato anche per l’estrema umanità che lo contraddistingueva. Molto cordiale e solare con tutti, inconfondibile il suo sorriso e la sua allegria che traspariva dal suo volto, oltre al legame stretto che aveva col pubblico, senza mai lesinare un autografo o una foto. L’eredità artistica pesa davvero molto adesso. Non sappiamo se gli altri membri del gruppo continueranno a fare musica ma lo scopriremo molto presto.