Enrico Vanzina, il drammatico ricordo del famoso regista: “Uno dei più grandi talenti…” | Tristezza infinita

Enrico Vanzina ha ricordato il compianto fratello Carlo a Oggi è un altro giorno su Rai 1, ecco le sue parole pronunciate ospite di Eleonora Daniele

Iniziando l’intervista, l’ospite di Eleonora Daniele ha subito voluto condividere con i telespettatori i suoi ricordi di due grandi attori scomparsi negli ultimi tempi e con cui ha avuto il piacere di collaborare in più occasioni: Gigi Proietti e Catherine Spaak.

“Gigi, con un film del quale è stato protagonista, mi ha dato la possibilità di lavorare con mio padre e iniziare alla grande la mia carriera. Dopo quel film siamo rimasti grandi amici e nell’ultimo periodo della sua vita ha lavorato solo con me e mio fratello Carlo”.

Enrico Vanzina e il ricordo del fratello Carlo

Ricordando il fratello Carlo, scomparso nel 2018, Enrico Vanzina intervistato da Eleonora Daniele ha rivelato: “Preferiva il cinema alla vita, perché diceva che nel cinema esiste sempre il lieto fine, cosa che nella vita reale, invece, non c’è quasi mai”.

Diceva questa cosa che è bellissima. Vivere nel cinema significa non solo portare gli altri in mondi diversi regalando emozioni, ma anche entrarci personalmente in quei mondi” e dopo aver pronunciato queste parole, quasi con un filo di commozione per poi concludere il discorso pensando a cosa direbbe se in questo momento potesse parlare con il suo amato fratello.

“Le cose stanno andando proprio come voleva lui… lui voleva che fossimo ricordati come persone semplici che hanno raccontato questo Paese” , questo direbbe Enrico Vanzina a suo fratello Carlo, con cui ha condiviso la regia di tanti film campioni di incassi che hanno fatto ridere e riflettere milioni di italiani per oltre tre secoli.