Carlo Conti ‘massacrato’ proprio da lei: per il conduttore un risveglio agghiacciante

È uno dei presentatori più amati della televisione italiana, che con i suoi programmi riesce a conquistare sia i grandi che i piccini. Purtroppo però questa mattina ha ricevuto una sconfitta fin troppo amara, che ha reso meno dolce il suo risveglio. A battere una delle sue trasmissioni è stata proprio lei. 

Non è stato un bel risveglio quello che ha avuto Carlo Conti questa mattina. La notizia che ha appreso è piuttosto agghiacciante e lo porta a fare i conti con una triste verità.

Carlo Conti, fonte Facebook

Non è mai semplice accettare una sconfitta, neppure per un presentatore come Carlo Conti, che a oggi è considerato uno dei migliori del suo settore. I programmi che conduce riescono in qualche modo ad avere sempre un certo successo sia tra gli adulti che tra i più giovani, ma stavolta la sua trasmissione “Tali e Quali” ha dovuto fare i conti con qualcosa che ha conquistato una grande percentuale del pubblico da casa e che lo ha portato a primeggiare in fatto di ascolti.

Non sono bastati i travestimenti dei partecipanti al programma e neppure la presenza di Paolo Colantoni e Gabriele Cirilli a conquistare la maggioranza del pubblico. Tutti questi elementi sono stati sconfitti da lei, l’indiscussa regina della televisione e dal suo programma “C’è posta per te“.

Gli ascolti tv parlano infatti chiaro. Le storie strappalacrime raccontate da Maria De Filippi e dai suoi protagonisti hanno convinto quasi cinque milioni d’italiani, mentre “Tali e quali” ha conquistato solamente tre milioni di persone. Una grande sconfitta per Carlo Conti.

Una sconfitta amara per tutti

Nonostante “C’è posta per te” abbia dominato gli ascolti della televisione italiana, il programma di Carlo Conti è riuscito comunque ad ottenere degli importanti risultati e ad ottenere il 18% dello share, cosa che invece molte altre emittenti televisive non sono riuscite a fare.

    Maria De Filippi, fonte Facebook

Basta pensare che il film su Rete 4 di Clint EastwoodGran Torino“, non è riuscito ad ottenere il 3% dello share, sebbene sia considerato come un classico del cinema americano. Nemmeno il docufilm su Rai 2 su Gianluca Vialli e Roberto Mancini è riuscito a fare dei grandi numeri. Ha conquistato a malapena il 4% dello share.

Probabilmente però i risultati peggiori li hanno ottenuti i canali TV 8 e Nove. I film che sono stati trasmessi non sono riusciti a conquistare il pubblico e a malapena hanno ottenuto il 2% dello share. Anche la loro è stata una sconfitta piuttosto amara da accettare.