GF Vip, dalla droga alle notti passate in strada: ecco come si è ridotto il volto del programma

Uno dei concorrenti del Grande Fratello Vip ha avuto un passato burrascoso, ha attraversato un periodo singolarmente difficile. Si tratta di avversità che temprano, certo; ma non meno ardui. Scopriamo insieme di chi si tratta.  

Perché la gente ama il Grande Fratello Vip? Lo ama per le storie che genera, per le biografie che rivela, per le vite che scopre. Rivelazioni spesso inaspettate ed – è lecito presumere, trattandosi di televisione – parzialmente inventate. Ma pur sempre accattivanti per il grande pubblico.

Lo scenario del GFVip, immagine di repertorio

L’ultimo caso è rappresentato dal concorrente Daniele Dal Moro; un uomo solido e muscoloso, tanto nel corpo, quanto nei sentimenti. Eppure quest’uomo, dal fisico di un dio greco dell’antichità, ha attraversato un periodo molto difficile, una fase della propria vita sorprendente.

Dal Moro ha infatti confessato di aver “dormito per più di due settimane sotto un porticato ed ero all’aperto con un senzatetto“. Insomma, avrebbe condotto la vita di un cosiddetto “barbone”, o per usare un termine politically correct, di un clochard.

La ragione però non era economica, non era dovuta all’aver perso la casa, all’essere in ristrettezze economiche, tutt’altro. Si trattava infatti di un malessere psicologico: “Quando stavo male, prendevo e andavo via. Uscivo di casa – ha spiegato Daniele – E per due settimane ho dormito per strada“.

L’incontro con il vagabondo: l’incredibile racconto

Dal Moro ha raccontato come tutto fosse iniziato una notte tempestosa, quando aveva iniziato a chiacchierare con un clochard, scambiandosi uno spinello. Lo strano duo si trovava reciprocamente simpatico e pertanto la chiacchierata è continuata a lungo, è maturata in ‘qualcosa’ di più.

Momento di sconforto per Daniele Dal Moro al GFVip, screenshot della trasmissione

In effetti Dal Moro ha continuato a visitare il vagabondo ogni notte, spesso dormendo con lui sotto un porticato. Sembra che il clochard gli abbia raccontato diverse ‘vicende di vita’, dai quali Daniele ha imparato molto. Lo stato mentale del concorrente era tale che simili istanti erano una grande consolazione ed essere lontani dalla propria casa già di per sé una fonte di sollievo.

Il concorrente del GFVip si ritiene comunque un uomo ‘segnato’, disprezzato da amici e famiglia; infatti “La cosa strana è che io ho ricevuto molto più affetto dalle persone più improbabili, rispetto a quelle a cui ho dato tutto – ha spiegato, con grande franchezza – Spesso da chi ho amato ho ricevuto un pugno di sabbia“.