Addio Enrico Montesano, l’attore nell’occhio del ciclone: l’episodio è gravissimo

L’attore televisivo Enrico Montesano è al centro di una nuova polemica; e ormai sembra accertata l’espulsione dal programma “Ballando con le stelle”. Scopriamo insieme che cos’ha fatto il noto conduttore, famoso per le prese di posizione controcorrente.

Nuovo episodio di “Ballando con le Stelle“, nuova polemica. Stavolta però lo show del sabato sera diretto da Milly Carlucci ha attraversato una tempesta molto più politica che scandalistica, un autentico “caso” mediatico, con ripercussioni legali particolarmente gravi. Ma che cos’è successo? Procediamo con ordine.

Enrico Montesano prova a spiegare le motivazioni del gesto su Rai 1, screenshot della trasmissione

Una delle new entry del cast di “Ballando con le Stelle“, cioè Enrico Montesano, aveva sin dall’inizio suscitato accese polemiche; è vero, Montesano ha alle spalle una lunga carriera presso il cinema e la televisione. Tuttavia l’attore è diventato famoso nell’ultimo biennio pandemico, quando ha scelto posizioni No Vax e No Green Pass molto dure. Nonostate sia ora in televisione e anzi dalla stessa guadagni laute parcelle, Montesano aveva chiesto a novembre 2021 di boicottare il canone rai, di compiere un gesto di disobbedienza civile non pagandolo.

Niente banca, ritiro liquidità dai conti correnti, scorporare quota abbonamento canone e disdire abbonamento Rai. – aveva commentato per l’Adnkronos – Non vedere canali generalisti. Non consumare, non seguire più programmi“.

Il potere lo abbiamo noi consumatori ed utenti. Mandiamo a cag** i negozi, i ristoranti battenti green pass. Disobbedire, sparire come consumatori! Devono schiattare: governo, giornali e tv, senza risorse e senza ascolti” concludeva la ‘tirata’ di Montesano.

La scelta controversa di Montesano: la maglietta dell’odio

Il fronte della maglietta, screenshot della trasmissione

Che cos’ha combinato Montesano? Ebbene, il concorrente alla trasmissione di Rai 1 si è presentato alle prove con una maglietta nera della Decima Mas, il famoso reparto dei mezzi d’assalto della Marina italiana, tristemente famoso per aver scelto di schierarsi a fianco dei nazifascisti anche quando la guerra era ormai conclusa. L’acronimo proviene dal motto dannunziano “Memento Audere Semper” che occorre però puntualizzare precede la formazione militare. La maglietta di Montesano riprotava sul retro l’iconico motto, oggigiorno molto popolare negli ambienti dell’estrema destra italiana.

Dalle immagini di ieri (trasmesse in diretta su Rai1, ndr) vedo Montesano fare le prove di ‘Ballando’ con la maglietta della Decima Mas che, se a qualcuno sfugge, è una formazione militare che ha combattuto accanto ai nazisti contro i partigiani, nonché simbolo del neofascismo“, ha denunciato per prima sui social Selvaggia Lucarelli, a sua volta giurata della trasmissione.
A seguito della tempesta scatenatesi sui Social, Riccardo Laganà, rappresentante dei dipendenti nel cda Rai, ha dichiarato che “Sfugge il controllo editoriale quando si appalta a autori esterni e società di produzione. Pessimo messaggio su Rai1, irricevibile per il servizio pubblico. Ci vuole rispetto per cittadini e Costituzione; auspico seri provvedimenti ma troveranno solite carte a posto per giustificare”.

Il retro della maglietta, screenshot della trasmissione

L’indignazione ha raggiunto anche canali ufficiali, lontani dagli ambienti del gossip televisivo; è intervenuta ad esempio l’Anpi con apposito comunicato: “Montesano arringava i no Vax invitandoli a non pagare il canone Rai. Oggi prova a “Ballando con le stelle” con la maglietta della X Mas, nota per il collaborazionismo con i nazisti e la ferocia contro i partigiani. Una vergogna che offende le vittime della criminalità nazifascista e la Resistenza, radice della Repubblica. Attendiamo seri provvedimenti dalla Commissione parlamentare di vigilanza sui servizi radiotelevisivi”.