“Sfigato e grasso”, Tiziano Ferro: le parole dell’artista sconvolgono i fan

Tiziano Ferro è intervenuto a Verissimo per parlare del suo nuovo disco e ha raccontato alcuni dettagli della sua adolescenza

Il suo ritorno discografico dopo tre anni è stato davvero tanto atteso. Tiziano Ferro ha pubblicato pochi giorni fa la sua ultima fatica Il mondo è nostro, 13 canzoni ricche di intimità e poesia, con alcune collaborazioni di spicco, da Sting a Caparezza fino a Tha Supreme. Un lavoro a cui ha lavorato per oltre due anni, a partire da inizio pandemia. Il cantautore di Latina è stato ospite del programma di Canale 5 Verissimo e ai microfoni di Silvia Toffanin ha raccontato della sua paternità, argomento al quale ha dedicato ben tre pezzi, e ha avuto modo di ripercorrere la sua carriera e la sua vita, parlando anche di come si sentisse emarginato durante l’adolescenza, trovando nella musica una via di salvezza.

Il racconto di Tiziano Ferro sulla sua adolescenza

Una confessione importante quella di Tiziano sul suo passato, ecco le sue parole: “Dicevo che ero felice, ero molto grato e sentivo quella gratitudine come qualcosa che spingeva il mio cervello e il cuore verso quest’obbligo morale di esserci e non lamentarmi, non potevo neanche dire come stavo. Sapevo che era una cosa che non capitava a tutti e mi sentivo inadeguato. Fisicamente arrivavo da periodo diverso, sono stato emarginato tutta l’adolescenza, perché sfigato e grasso. Faccio canzoni, divento popolare, cosa strana per me, in più sei un cantante pop, giovane e cominciano a dirti che sei bello e bravo e io non riuscivo a crederci e mi sentivo fuori luogo. Adesso posso dirti che non l’ho vissuta bene, all’epoca ti avrei detto che era tutto bello, tutto ok”. Inaspettate per i fan queste sue dichiarazioni, che testimoniano un passato non facile prima dell’inizio di una carriera artistica da sogno, in grado di raggiungere le vette delle classifiche non solo in Italia.

Tiziano oggi sta a New York, si è costruito una famiglia felice e sta dedicando tutto se stesso alla musica. Tornerà dal vivo a giugno 2023 per un tour nei principali stadi italiani e potrebbe esserci anche la sorpresa di una sua partecipazione al Festival di Sanremo. Sarà un anno importante per Ferro, inaugurato simbolicamente con la release di questo nuovo progetto. Aprirà la Milano Music Week questo giovedì con un incontro evento in collaborazione con Mondadori e potrebbe raccontare ulteriori particolari su di sé e su cosa bolle in pentola per il suo futuro prossimo.