Anna Tatangelo, ancora una grave perdita: il dolore è troppo forte

Un nuovo tragico lutto per Anna Tatangelo, un altro componente della sua famiglia è morto, ecco di chi si tratta

Anna Tatangelo ha dovuto dire addio all’amato nonno, a solo un mese di distanza dalla morte della madre a soli 67 anni a causa di un tumore. Domenico Vinci, così si chiama il nonno della cantautrice, si è spento nella notte a Sora, in provincia di Frosinone come riporta FrosinoneToday. Per la cantante, la sorella Silvia e il fratello Giuseppe un altro tragico lutto da sopportare. A fine settembre, dopo una lunga malattia, è morta Palmira, la mamma di Anna e dei suoi fratelli. Era una donna combattiva, che Anna definiva “un carro armato”. Il tumore sembrava sconfitto, poi la ricaduta ad agosto che ha portato a numerose complicanze fino poi al decesso del 29 settembre.

La morte della mamma Palmira e adesso un nuovo doloroso lutto

Poche settimane dopo il funerale Anna tornò sul palco per uno dei suoi concerti, in quell’occasione le lacrime bagnarono il suo volto. Impossibile trattenerle soprattutto quando ha cantato “La più bella” canzone per la mamma che ha promesso che avrebbe continuato a cantarla: “Le ho detto che questa canzone, la prossima, l’avrei comunque continuata a cantare. Stasera è la prima volta che la canto dopo quello che è successo, quindi datemi una mano“. Un momento toccante che non ha lasciato indifferente il pubblico presente che l’ha incoraggiata e sostenuta con un caloroso e lungo applauso che sa di abbraccio. Davvero molto legate ma anche con il nonno Anna aveva un rapporto profondo e appena si liberava dagli impegni lavorativi ne approfittava per andarlo a trovare.

La signora Palmira Vinci, mamma di Anna Tatangelo, è morta a settembre all’età di 67 anni, dopo una lunga malattia. La cantante in alcune interviste tv l’aveva definita un carrarmato, proprio perché lottava senza mai perdersi d’animo. Negli ultimi tempi le sue condizioni di salute sembravano essere migliorate, ad agosto invece c’è stata una brutta ricaduta. Molto conosciuta a Sora, cittadina in provincia di Frosinone, dove viveva con la famiglia e di dove è originaria la Tatangelo, per il suo banco di ciambelle al mercato, dove era presente ogni giovedì. Un rapporto molto forte tra le due, con Palmira che non ha mai mancato di dare affetto e attenzioni alla sua cara figlia, che, una volta ottenuto il successo, ha mantenuto l’umiltà, merito di un’educazione rispettosa trasmessa da parte della sua famiglia.