J-Ax, la triste rivelazione sui pensieri suicidi: “Sul punto di prendere il coltello”

Il rapper J-Ax, ospite di Belve per Rai 2, si è spinto davvero ‘oltre’ stavolta, superando ogni limite. Lo scambio di battute con la conduttrice Francesca Fagnani è infatti stato piuttosto acceso. Scopriamo insieme che cos’è successo.

Il rapper J-Ax era ospite presso la trasmissione Belve, in onda in seconda su Rai 2, in compagnia dell’avvocata divorzista Annamaria Bernardini De Pace e naturalmente della conduttrice Francesca Fagnani. L’argomento all’ordine del giorno infuoca i giornali del gossip; e non è nell’ambito scandalistico, da pigliare alla leggera.

J-Ax con uno scatto da Instagram

Stiano naturalmente parlando della separazione tra Francesco Totti e Ilary Blasi, sul quale De Pace e J-Ax hanno discusso animatamente, mentre la Fagnani ha dimostrato una notevole indifferenza.

La situazione è poi peggiorata quando J-Ax ha iniziato a parlare di sé stesso, della sua vita privata e della politica nazionale. Secondo infatti il rapper “La sinistra italiana è la più schifosa“, considerando che non si ribella ai “poteri forti“. Ad esempio “una roba che potrebbe fare la sinistra italiana è ribellarsi ad alcune multinazionali che pagano le tasse in Irlanda“.

Quando la Fagnani ha provato a interromperlo, J-Ax ha replicato che “Quando si parla di certe cose mi interrompono sempre“. Destando così le ire della conduttrice che ha replicato che “Io la interrompo per una questione di noia, non di poteri forti. A me non frega assolutamente niente, solo che non ci può ammorbare con queste cose“.

Quando J-Ax meditò il suicidio: l’episodio del bullismo in gioventù

Francesca Fagnani per “Belve”, screenshot della trasmissione

J-Ax però ha confessato anche un periodo difficile della sua vita, un trascorso che lo ha segnato profondamente, che ha intaccato il suo animo. Quand’era giovane era in crisi per colpa dell’assunzione di droga. La dipendenza l’aveva fatto impazzire, i pensieri erano divenuti ossessivi, morbosi, malati. La droga era la sua unica compagna.

Ad un certo punto, ha confessato con voce rotta J-Ax, aveva addirittura afferrato un coltello con l’intento di pugnalarsi, di accoltellarsi, insomma di farla finita. “L’ho pensato ma non ho avuto il coraggio. Sono arrivato sul punto di prendere il coltello ma non mi sono trafitto” ha dichiarato.

Momentod i tenerezza tra J-Ax e il figlio, fonte Instagram

Il rapper ha anche rivelato a Belve come, quand’era un giovane fanciullo, fosse continuamente vittima di bullismo: “Dai 6 ai 14 anni ho subito atti di bullismo, dai pestaggi a quelli psicologici: nel paesino di provincia in cui stavo dicevano che portavo sfiga”. Si tratta dunque non solo di persecuzione, quanto di superstizione popolare“.