“Chiedo di ricoverarmi subito”, Morgan: il messaggio social dell’artista lascia tutti senza parole

Il cantautore Morgan torna a scagliarsi contro i cosiddetti “poteri forti”, accusando stavolta il noto comico Maurizio Crozza di averlo “cancellato”. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Il noto cantante Morgan ha scritto una lettera a Maurizio Crozza, pubblicandola con un post su Instagram. Le accuse sono quelle pesanti, da non pigliare alla leggera; secondo Morgan infatti Crozza avrebbe cancellato tutto quanto fatto sul web insieme, lo avrebbe eliminato dalle sue memorie digitali e televisive.

Morgan ospite della trasmissione “Belve”, screenshot tv

Carissimo Maurizio, ti scrivo dall’anno 2022, e siccome sono nato nel 1972 ho esattamente 50 anni. Quando ne avevo 30 ero diverso, un po’ più bello, sinceramente, dicono che non sono invecchiato male, ma a me sembra di portare i segni non tanto fuori ma dentro, del passare del tempo. Tu invece non sei per niente invecchiato, sei identico a quando lavoravamo insieme, cioè nel 2008, ti ricordi?” Inizia così la lettera, in apparenza cordiale.

E poi prosegue, senza comprendere bene dove voglia andare a parare il cantante, noto per essere estroso: “Dovresti ricordarti, abbiamo fatto tante puntate del tuo show, mi invitavi sempre e volevi sempre cantare con me i pezzi di protesta di Luigi Tenco, poi facevamo anche tante altre cose.

E non mancano gli amarcord, le rievocazioni nostalgiche: “Io mi ricordo benissimo ad esempio una versione divertente di “Don’t let the sun” dove tu imitavi Elton John e io George Michael, ma fondamentalmente io ero ero un po’ un pretesto perché tu volevi cantare quei pezzi strani di Tenco che solo con me potevi fare, e devo dire che canti anche benino, te la cavi non male“.

Lo “J’accuse” di Morgan: le terribili parole contro Crozza

Ecco però giungere l’accusa, le parole sferzanti rabbia verso Crozza: ““Però non c’è traccia alcuna di quello che hai fatto con me, sul web, sui canali ufficiali della rete LA7, sui tuoi canali, nulla, addirittura nelle informazioni relative ai tuoi programmi da nessuna parte c’è scritto che io c’ero, e mi sembra assurdo, ero ospite fisso! Non si trova nulla, eppure tu hai pubblicato tutto, c’è tutto quello che hai fatto, ed è tantissimo, caspita incredibile, praticamente tu sei sempre in televisione, ci saranno migliaia di puntate dei tuoi programmi, tutto, tranne le cose fatte con me. Ma perché? Mi odi? Ma soprattutto poi perché cancellare ovunque anche le informazioni, come se fossimo in un film di fantascienza in cui ti cambiano il passato“.

Maurizio Crozza al finale di Sanremo, screenshot di una gag

Insomma, un po’ come succede negli Stati Uniti con la “cancel culture”, Crozza rimprovera Morgan di averlo cancellato dalla rete: “Se provate ad andare su Wikipedia vedrete che io non sono mai esistito nell’edizione del 2008, non si fa nemmeno cenno. Volevo sapere se io mi sono inventato tutto o se nella realtà è successo veramente“.

Chissà se Morgan ha provato a parlare, con l’amico di un tempo, invece di procedere a inviare questa missiva pubblica. Non possiamo saperlo. La conclusione è intanto raggelante: “La trovo una cosa molto strana, decisamente poco professionale e soprattutto un po’ inquietante, qualunque sia la verità, perché se non è successo, allora chiedo di ricoverarmi subito in clinica psichiatrica, se invece è successo allora mi fai un po’ paura tu. Fammi sapere se non ti costa troppa fatica. Morgan“.