Marco Liorni, il suo posto ‘in bilico’: un famoso collega ha già pronto il piano

Marco Liorni sta rischiando di perdere il posto e di non poter condurre più il suo divertente quiz estivo, colpa di un collega che ha già pronto il piano perfetto per sostituirlo

Marco Liorni è da anni al timone di Reazione a catena, fortunato e divertente quiz che va in onda nella fascia pre-serale per accompagnare i telespettatori di RAI1 al TG delle ore 20 nel periodo estivo. Un gioco in cui due squadre formate da tre giocatori si trovano a dover indovinare motivi musicali, parole e combinazioni per arrivare a vincere il montepremi. Ma tutto questo potrebbe finire per colpa di un piano proposto da un suo collega che vorrebbe spodestarlo la prossima estate.

Il piano in questione è stato avanzato da Flavio Insinna, da anni alla conduzione de L’Eredità, tra i giochi più longevi della televisione italiana e vicino al ventennale e che ha visto molti campioni conquistare montepremi importanti e meritati, dimostrando preparazioni culturali elevate.

Simpatico e affettuoso con i concorrenti, l’attore e comico romano è la figura giusta per portare avanti la tradizione storica di grandi presentatori del format, da Amadeus, pronto a condurre il suo quarto Festival di Sanremo consecutivo, a Carlo Conti fino al compianto Fabrizio Frizzi.

E proprio Insinna accompagna i telespettatori verso la cena, tenendoli compagnia. Nell’ultima puntata, il conduttore ha preso la palla al balzo ed ha confessato un suo desiderio per il futuro del game show, spiazzando tutti in quanto vorrebbe apportare dei cambiamenti decisamente rilevanti nel programma.

La proposta di Flavio Insinna sul futuro de L’Eredità

Nell’ultima puntata de L’Eredità Flavio Insinna, durante il gioco finale della ghigliottina, seguitissimo da milioni di italiani in attesa di sintonizzarsi con la redazione e lo studio del TG1,  ha dovuto spiegare il nesso tra le parole Gioco e Chiuso. Parlando con la campionessa,  ha fatto l’esempio che L’Eredità definendolo un gioco al chiuso.

Questo è stato un pretesto per avanzare una proposta: “Io vorrei farlo anche all’aperto, itinerante, d’estate. Continuerò a dirlo finché non mi cacceranno dalla Rai!”, sottolineando che li piacerebbe davvero girare il Paese durante la bella stagione coinvolgendo il pubblico nelle piazze.

Marco Liorni ha raggiunto sempre ascolti molto soddisfacenti con Reazione a catena e difficilmente sarà eliminato il format, anche per le difficoltà logistiche di spostare L’Eredità nelle piazze, come una sorta di Karaoke di Fiorello 2.0 ma con costi di produzione e di permessi burocratici che potrebbero essere decisamente insostenibili.