Gianni Morandi, dopo il grave incidente di nuovo a contatto con il fuoco: “Non c’è niente da fare…”

Gianni Morandi di nuovo a contatto con il fuoco dopo l’incidente dello scorso anno che aveva provocato il repentino ricovero ospedaliero

Gianni Morandi è un maestro dell’autoironia e ha un rapporto sincero e autentico con la sua fan base e i followers delle sue pagine Facebook e Instagram. Ulteriore dimostrazione è stata il breve filmato che ha pubblicato in cui mostra di essersi di nuovo avvicinato al fuoco dopo l’incidente dello scorso anno con conseguente urgente ricovero ospedaliero e il gesso tenuto per parecchio tempo, in concomitanza con l’uscita del primo singolo scritto in collaborazione con Jovanotti dal titolo L’allegria.

Un anno foriero di soddisfazioni professionali quello che sta volgendo al termine per Gianni Morandi, inaugurato con il suo ritorno in gara tra i Big al Festival di Sanremo e il podio conquistato con Apri tutte le porte, brano che porta ancora la firma autoriale di Jovanotti e la produzione di Mousse T.

Dopo questo grande risultato e il bagno di folla del pubblico che lo ha acclamato a gran voce anche dal vivo, vedi il concerto benefico nella sua Bologna per raccogliere fondi per l’Ucraina o il Concertone di Radio Italia in Piazza del Duomo a Milano, ci sono state altre sorprese.

Nel corso dell’estate, infatti, è uscito il singolo La Ola, una ballata da balera che ha potuto presentare in occasione di diverse date del Jova Beach Party, ospite dell’amico Lorenzo e della sua festa sulla spiaggia che ha raccolto quasi mezzo milioni di spettatori.

Gianni Morandi e le collaborazioni con Jovanotti

Il sodalizio artistico con Jovanotti è stata la grande novità del progetto artistico di Gianni Morandi nell’ultimo periodo, un ulteriore tassello di una carriera ricca di successi. Il cantante emiliano tornerà dal vivo nei palasport nella primavera 2023 per abbracciare di nuovo il suo caloroso pubblico. Un concerto pensato ad hoc per le location al chiuso più grandi della penisola con una scaletta che ripercorrerà i pezzi che hanno fatto la storia e i più recenti.

Ma Gianni tornerà al Festival di Sanremo anche nelle vesti di co-conduttore dopo aver fatto il direttore artistico e il presentatore nel 2011 e 2012. Ad invitarlo è stato Amadeus che ha pensato a lui per sostituire Fiorello nel compito.

Grande soddisfazione in casa Morandi per questa chiamata, Gianni si sta preparando con enorme entusiasmo a questa nuova esperienza televisiva che sappiamo riuscirà a coprire con professionalità senza rinunciare al sorriso e all’ottimismo che da sempre lo contraddistingue.