Al Bano, il cantante di Cellino replica a Celentano: la situazione è sempre più calda | Ecco cosa sta succedendo

Polemica e botta e risposta tra Al Bano e Adriano Celentano, con intervento anche di Iva Zanicchi sulla vicenda, ecco di cosa si tratta

Sono tre artisti ed esponenti del mondo dello spettacolo che non hanno mai lesinato di esternare pareri sul mondo della politica e su questioni inerenti l’opinione pubblica e l’attualità. Al Bano, Adriano Celentano ed Iva Zanicchi hanno detto la loro riguardo al reddito di cittadinanza, argomento al vaglio di un ridimensionamento da parte dell’attuale governo a trazione centro destra e guidato dalla premier Giorgia Meloni. Un dibattito acceso che ha coinvolto anche i tre cantanti che non si sono lasciati scappare la possibilità di esprimere la loro opinione sul tema.

Ad innescare il confronto un post pubblicato su Instagram dal Molleggiato. Parafrasando il titolo di uno dei suoi brani più famosi  presentato al Festival di Sanremo e dal titolo Chi non lavora non fa l’amore, Celentano ha pubblicato una foto che lo vede alla guida di un trattore:“Chi non lavora… comunque non si abbandona…”.

Un commento incisivo ed esaustivo riguardo alla battaglia politica che tiene banco tra le aule del Parlamento riguardo a un possibile taglio della misura voluta fortemente dal Movimento 5 stelle e che rischia di essere eliminata dall’esecutivo.

Parere del tutto contrario invece quello di Al Bano. Interpellato dall’Adnkronos, il cantante pugliese ha manifestato grande rispetto nei confronti del collega con queste parole:“Adriano è sempre geniale e lo è stato anche postando questa frase”.

Al Bano vs Adriano Celentano sul reddito di cittadinanza

Dopo i complimenti, Al Bano ha espresso la sua opinione sulla questione:“Sono d’accordo con lui perché lancia un messaggio giusto nel momento giusto. Come era giusto allora dire ‘chi non lavora non fa l’amore’ è giusto ora dire ‘chi non lavora non va abbandonato’. Ma io specificherei ‘chi non ha lavoro o meglio ancora chi non trova lavoro non va abbandonato’”.

Ha deciso di inserirsi nel dibattito anche Iva Zanicchi. La celebre Aquila di Ligonchio ha ammesso di non essere d’accordo con le posizioni di Celentano:“Sulla difesa del reddito di cittadinanza la sua ‘predica’ è sbagliata”.
Ha poi formulato il perché di questo dissenso con queste parole:“Va bene ed è sacrosanto aiutare chi non lavora, ma se questi aiuti in modo sconsiderato vanno anche a ragazzi che il lavoro non lo cercano e restano a casa, magari sommando qualche lavoretto in nero al reddito di cittadinanza, allora non va bene: non si aiutano così, perché è diseducativo e si fa loro del male, perché l’ozio è il padre dei vizi”.