Gianluca Vialli, amici e parenti in preghiera per lui: lo straziante messaggio commuove il mondo del calcio

Gianluca Vialli è ricoverato in gravi condizioni a Londra, i messaggi degli amici e dei colleghi, ore di attesa con la speranza che il campione di calcio riesca a riprendersi

Una settimana davvero nera per il mondo del calcio. Dopo la morte di Sinisa Mihajlovic, ex giocatore della Lazio e dell’Inter e allenatore del Bologna, e quella del noto giornalista sportivo Mario Sconcerti, adesso l’apprensione da parte degli amanti del pallone è rivolta a Gianluca Vialli, ricoverato d’urgenza a Londra dove sta giocando la partita più difficile della sua carriera, quella per la vita. Dopo aver guidato la Nazionale Italiana in compagnia dell’amico di sempre Roberto Mancini, il quadro clinico si è complicato rapidamente e Vialli aveva comunicato nemmeno un mese fa di essere costretto ad abbandonare gli impegni lavorativi per concentrarsi sulla salute.

Sulle condizioni di salute del capo delegazione azzurra vige il massimo riserbo, nessun bollettino medico e nessuna comunicazione è arrivata, con gli accessi alla clinica che sono assolutamente blindati. Sappiamo solo che la madre e il fratello sono rientrati in Italia.

Un nuovo ciclo di terapie per Vialli dopo che sembrava che il male che lo aveva colpito avesse attenuato la sua forza. Queste cure lo stanno provando fisicamente, il tumore al pancreas che si è manifestato nel 2017 con mesi di chemio e una difficile operazione continua a destabilizzarlo.

Una grande resistenza da parte del campione di calcio, con oltre 300 gol nel corso della sua carriera, dove ha rivestito le maglie della Sampdoria, della Juventus con cui ha vinto la Champions League nel 1997 e del Chelsea in Inghilterra, oltre naturalmente a quella della Nazionale Italiana.

Gianluca Vialli, i messaggi di vicinanza di amici e colleghi

In tutta Italia è caccia alle notizie sulle sue condizioni di salute, dato l’enorme affetto che i tifosi e non hanno sempre avuto nei suoi confronti, dato il garbo che ha sempre contraddistinto la sua persona dentro e fuori dal campo.

John Terry, l’ex difensore e capitano del Chelsea che proprio Vialli aveva fatto debuttare con la maglia dei Blues, ha riservato un pensiero al suo ex tecnico sui social: “Forza e continua a lottare, Luca. Tutti ti pensiamo, preghiamo per te e ti trasmettiamo il nostro amore e la nostra forza“.

Stesse parole di sostegno sono arrivato da un altro amico con un passato tra le fila del Chelsea, il fantasista sardo Gianfranco Zola. La speranza di tutti è che possa riprendersi il prima possibile ed essere dimesso.