“Un abbraccio a tutti…”: Milly Carlucci, l’addio inaspettato lascia tutti di stucco

Milly Carlucci, fonte Pinterest

È stata un’edizione piuttosto turbolenta quella di quest’anno, nella quale non sono mancati i litigi e nemmeno le votazioni sospette. Nessuno però si aspettava proprio il suo addio del programma. Le sue parole hanno lasciato tutti di stucco.

Quella di quest’anno è stata un’edizione davvero complicata, ma nessuno si aspettava che come conseguenza avrebbe provocato il suo addio. La sua uscita dalla scena e soprattutto le sue parole hanno lasciato tutti di stucco.

È stata un’edizione piuttosto turbolenta quella di quest’anno, che a partire dalle sue prime puntate è stata caratterizzata da un forte clima di tensione da parte dei giudici, che ha provocato non pochi battibecchi, che sono proseguiti anche dopo la proclamazione dei vincitori Luisella Costamagna e Pasquale La Rocca.

Non sono poi mancate le squalificazioni dovute a dei motivi piuttosto gravi, come quella di Enrico Montesano e nemmeno gli infortuni che hanno costretto dei concorrenti a ritirarsi, come quelli che hanno subito Paola Barale e il favorito tra i concorrenti Gabirel Garko.

Insomma l’edizione di “Ballando con le Stelle” di quest’anno è stata una delle più complicate di sempre, che come conseguenza ha avuto un addio piuttosto importante proprio da parte di un componente del cast. Nessuno si aspettava che proprio lui avrebbe abbandonato il programma.

Un abbandono del tutto inaspettato

Era entrato da poco nel cast di “Ballando con le Stelle” e aveva fatto da insegnante e accompagnatore alla conduttrice Marta Flavi, che però era stata eliminata alla prima puntata del programma. Per Simone Arena non era la prima esperienza con il programma, ma solamente con il format italiano. In passato infatti aveva partecipato a un’edizione americana del contest ed era anche riuscito a vincerla, diversamente da quanto accaduto in quella italiana.

Simone Arena e Marta Flavi, fonte Twitter

Ma non per questo motivo ha deciso di abbandonare la trasmissione. Questa è invece la ragione: “Mi auguro che in Italia si possa fare meglio dopo tutto quello che è successo. Io nel frattempo vado altrove. PS non ho dato spiegazioni dettagliate di cosa sia successo perché non credo meritino la mia attenzione chi mi ha seguito sa bene cosa sia successo e può trarre le sue conclusioni.

Termina poi attaccando la versione italiana di “Ballando con le Stelle” ritenendola povera di valori e rispetto nei confronti dei professionisti: “Questo è un format positivo che trasmette veri valori come l’impegno, la genuinità, la passione e tanto altro. L’ho sempre visto come fonte d’inspirazione artistica e umana. Mi dispiace che in Italia non rispecchi questi valori neanche lontanamente ed è la ragione per cui sin dall’inizio purtroppo avevo già capito. Ma si sa chi dice la verità è scomodo.