Orietta Berti, la commozione è tanta: lacrime di dolore nel corso della diretta

Un triste racconto quello di Orietta Berti che si è trovata costretta a trascorrere il Natale per la prima volta senza una presenza a lei molto cara ed importante

Orietta Berti dal punto di vista professionale sta vivendo una seconda giovinezza, iniziata con la partecipazione al Festival di Sanremo del 2021, con un affetto immenso che le è stato dimostrato dal pubblico, dal successo della hit estiva con Fedez e Achille Lauro dal titolo Mille, la più trasmessa per mesi dalle radio, e dalle numerose ospitate in televisione, come opinionista di Che tempo che fa su Rai 3, condotto da Fabio Fazio, e del Grande Fratello Vip, presentato invece da Alfonso Signorini su Canale 5.

Una carriera iniziata giovanissima e che l’ha vista vendere milioni di dischi e diventare un personaggio pubblico amato da intere generazioni, una voce potente in un corpo delicato e grazioso così come è lei di carattere sia davanti le telecamere che fuori.

Ospite di Mara Venier a Domenica In, la celebre interprete si è raccontata a cuore aperto, a partire dalla sua vita privata e non ha nascosto la tristezza perché questo è stato il primo Natale senza di lui, una presenza davvero importante e a cui era molto legata.

In un quadro, a tratti idilliaco, del suo intimo, con l’amore che dimostra ogni giorni nei confronti del suo marito Osvaldo e dei figli Otis ed Omar, la Berti ha però sottolineato di sentire profondamente la mancanza del suo amato cagnolino.

Orietta Berti e il lutto per il suo amato cane

Orietta si è, infatti, lasciata andare al racconto di quanto era legata all’animale che considerava a tutti gli effetti un componente del suo nucleo familiare. Difficile digerire l’accaduto, anche a causa del fatto che sia recente. Un’amarezza che ha pervaso tutto lo studio e anche Mara che si è mostrata visibilmente commossa di fronte alle parole della cantante.

Prima di parlare del suo cane però, la Berti ha detto parole di amore per la sua famiglia: “A lavoro mi accompagna sempre mio figlio Omar; sono sempre stata seguita da Osvaldo e mi piace avere uno della famiglia vicino a me, per quello mi vedi sempre gioiosa e serena, perché ho sempre qualcuno della famiglia vicino a me che mi dice quello che va bene, quello che non va bene, che devo fare, che non devo fare

Emerge però il dispiacere per la perdita del suo cane: “Per Natale non ho voluto chiedere di più perché ho tanto Mara, quindi tutto quello che viene per me sarà sia una sorpresa che una cosa mandata dal cielo; devo dire solo una cosa, questo è il primo Natale dopo nove anni e mezzo che mi manca il mio cane Otello, l’ho perso pochi giorni fa, tutti quelli che amano gli animali sanno che vuoto possono lasciare“.