“Il più detestato della casa”: GF Vip, dopo l’eliminazione scoppia la bomba

L’arena del dramma, il GFVip, immagine di repertorio

La casa del Grande Fratello Vip ha eliminato un altro concorrente, ma stavolta l’abbandono non si è limitato alla casa più spiata d’Italia, ma ha travalicato i confini, si è spinto oltre. Scopriamo insieme che cos’è successo e quale concorrente è stato eliminato dal GFVip. 

Esistono concorrenti del Grande Fratello Vip amati dal pubblico, concorrenti la cui eliminazione appare un’ingiustizia; ed esistono concorrenti naturalmente odiati, la cui presenza aumenta il share, ma il cui comportamento suscita le più accese discussioni. La squalificazione, in questi casi, può assumere i toni di una condanna, di un esilio da ogni medium televisivo.

Questo senza dubbio è stato il caso di Charlie Gnocchi, allontanato dalla casa più spiata d’Italia dopo 92 giorni di permanenza. Il televoto eliminatorio era stato implacabile, gli spettatori non ne potevano più degli atteggiamenti del conduttore radiofonico, definito da molti “sopra le righe”.

A seguito pertanto della cacciata, Gnocchi avrebbe voluto tornare al suo ‘solito’ lavoro, per RTL 102.5, ma il ‘patron’ Lorenzo Suraci aveva vivissimamente protestato. Suraci non avrebbe infatti voluto assumere nuovamente Gnocchi, anzi; l’occasione dell’esperienza nel GFVip avrebbe potuto essere un’occasione per ‘svecchiare’ la radio.

La trasmissione infatti ha avuto negli ultimi anni un importante cambiamento interno, con l’abbandono di diverse voci ‘storiche’ e l’arrivo di giovanissimi; ad esempio Laura Ghislandi è passata a Radio Montecarlo, Platinette non è più presente, Gigio D’Ambrosio continua il lavoro per Verissimo e così via. Non era certo fondamentale una presenza ‘vecchia’ quale quella di Charlie Gnocchi.

Il (sofferto) reintegro di Gnocchi: ecco tutti i retroscena

In difesa di Gnocchi è addirittura intervenuto il signore assoluto della casa, cioè Alfonso Signorini; e di fronte a una richiesta del genere, Suraci ha ceduto. Secondo la leggenda che circola, Suraci avrebbe dichiarato che “Siccome non posso dire di no ad Alfonso Signorini, mi hai costretto a riprenderti in palinsesto – ha spiegato – Ti rifaccio il contratto ma con una sola clausola: al primo episodio di paraculaggine, si chiude il rapporto“.

Charlie Gnocchi col vestito ‘di denaro’ per Striscia, screenshot

Tutta una finta? Sembrerebbe che, alla fin fine, Gnocchi avesse organizzato l’intera gag con Suraci, essendo nel frattempo impegnato per la trasmissione di “W L’Italia” con Federica Gentile. Una finta, un modo per far parlare di sé.

Gnocchi d’altronde apprezza essere una calamita di sentimenti ‘forti’, ha apertamente dichiarato per RTL 102.5 che “Quando ho percepito di essere il più detestato della casa, ho sentito un moto d’orgoglio“. Infatti Gnocchi è “un radiofonico e amo parlare, voglio conoscere tutto e tutti e sono stato definito doppiogiochista. 90 giorni nella casa me li sono goduti..