Chiara Ferragni, lo spietato affondo incassato in queste ore: a poche settimane da Sanremo esplode la bufera

Dopo una notizia inerente a quella che sarà la sua partecipazione al Festival di Sanremo, è arrivata una feroce critica nei confronti di Chiara Ferragni

Chiara Ferragni ha deciso e comunicato di devolvere il cachet che riceverà per la sua partecipazione come co-conduttrice del Festival di Sanremo 2023 in beneficenza all’associazione D.I.RE., rete nazionale contro la violenza sulle donne ed è stata aspramente criticata da molti detrattori della nota influencer, in particolar modo una giornalista che non ha molto a cuore né lei né il marito Fedez e che non manca mai alla tentazione di lanciare frecciatine nei loro confronti: Selvaggia Lucarelli.

Le cifre non sono ancora state rivelate e non è nemmeno il primo episodio di compenso devoluto a favore di associazioni. La Ferragni ha annunciato il tutto in una conferenza stampa e queste sono le sue parole: “Sono fiera di annunciare che ho devoluto l’intero compenso della mia partecipazione al Festival di Sanremo all’associazione D.i.RE (Donne in Rete contro la violenza)“.

Continua così a spiegare: “In Italia, oggi più che mai, c’è bisogno di parlare e di fare qualcosa di concreto contro la violenza maschile sulle donne. Per questo ho scelto di supportare D.i.RE un’associazione italiana che gestisce oltre 100 centri antiviolenza e più di 60 case rifugio in tutta Italia”.

La Lucarelli ha subito commentato il tutto, sottolineando in partenza che non aveva risposto a delucidazioni relativa alla finta beneficienza derivata dalle vendite del pandoro Balocco e che si sarebbe di conseguenza inventata una donazione da sbandierare pubblicamente.

Selvaggia Lucarelli contro Chiara Ferragni sul cachet del Festival di Sanremo

Amadeus ha finito di comunicare le altre co-conduttrice. Oltre alla Ferragni che sarà presente nella prima serata e nella finale, il mercoledì toccherà a Francesca Fagnani, il venerdì a Chiara Francini e il giovedì la pallavolista Paola Egonu.

Scelte che premiano donne coraggiose che accompagneranno il direttore artistico e il sempre verde Gianni Morandi dal 7 all’11 febbraio al Teatro Ariston per l’appuntamento musicale e televisivo dell’anno, pronto a un nuovo boom di ascolti frutto di un cast di grandi nomi e di giovani promesse.