Festival di Sanremo, spunta il nome del vincitore: il colpo di scena sconvolge tutti

Dopo il primo ascolto da parte della stampa spunta un nome dato praticamente per vincitore, il Festival di Sanremo è già in pieno fermento

Si è tenuto il primo ascolto da parte della stampa dei 28 brani in gara al Festival di Sanremo 2023. Tante sorprese e un pensiero univoco dal mondo del giornalismo musicale, quello di un potenziale vincitore. Dopo l’edizione 2021 in cui hanno dominato atmosfere indie e il 2022 con una preponderanza di brani up-tempo e dalle sonorità dance, per quest’anno ci saranno molte power ballad e pezzi introspettivi, tra sentimenti, depressione e racconti intimi.

Hanno colpito molto Colapesce Dimartino che ritornano dopo il successo di Musica leggerissima e lo fanno con un pezzo surreale che continua a raccontare con maestria, tra profondità ed ironia, la condizione dell’essere umano, tra echi di Battisti e Modugno.

Sembra avere un pezzo molto forte anche il duo dei Coma_Cose che raccontano la loro crisi di coppia superata attraverso il dialogo e la voglia di condividere le proprie fragilità, di sentirsi compresi e di essere sinceri fino in fondo.

Tra i più giovani sembra avere in mano una vera e propria hit Lazza, che dopo aver conquistato ben 4 platino con il suo disco d’esordio Sirio, si appresta a conquistare le radio e anche un pubblico più generazionale con Cenere, firmata Dardust e Davide Petrella.

Sanremo 2023, il vincitore secondo la stampa dopo il primo ascolto

Il vincitore però sembra essere Marco Mengoni che presenterà un brano degno erede de L’essenziale con cui ha trionfato 10 anni fa. Una ballata con un testo ricco di spunti e con un’interpretazione che sicuramente sarà il valore aggiunto a un arrangiamento fatto per colpire al cuore l’ascoltatore.

Non hanno convinto del tutto Ultimo, che parteciperà con un brano nel suo stile e con un testo molto personale, Anna Oxa che manca ormai al Festival  da molti anni e gli Articolo 31, pronti per una riunion in cui racconteranno la loro storia, dalla separazione fino alla recente riconciliazione.

Sembra avere un brano potente anche Tananai che ha scelto la ballata e non un brano ironico e radiofonico come lo scorso anno per mostrare un’altra sfaccettatura, già intravista nel precedente singolo Abissale. C’è molta attesa anche per il debutto assoluto alla kermesse dei Cugini di Campagna e del ritorno di un grande cantautore come Gianluca Grignani che si gioca la possibilità di mettere a tacere i numerosi detrattori e fare parlare solo la sua musica.