Fedez, il tremendo colpo incassato dal rapper: la situazione è delle più gravi

Fedez, un selfie da Instagram

Il rapper più famoso d’Italia ha accusato un duro colpo per le dichiarazioni di un suo cliente, lesive della sua credibilità come imprenditore. Stiamo naturalmente parlando di Fedez che ha sopportato una difficile polemica. Scopriamo insieme i dettagli della (spinosa) vicenda. 

L’amarezza porta a dichiarazioni pericolose, la rabbia porta a esprimere tutto il discontento che si prova verso una persona o un’azienda. In alcuni casi persona e impresa si identificano; è senza dubbio il caso di tante aziende basate sul successo di vip, attori e oggigiorno potentissimi influencer.

E’ questo sicuramente il caso di Marcell Jacobs che ha rilasciato alcune pesanti accuse durante un’intervista a La Stampa, rimproverando evidenti mancanze nell’impresa di Fedez. Non vi sarebbe, a suo giudizio, attenzione verso il cliente.

Nel 2018 – racconta, cioè quattro anni fa – mi sono affidato alla società di Fedez. Mi aspettavo che stare vicino a lui mi avrebbe dato visibilità, ma lì non hanno mai sviluppato un progetto. Me li immaginavo pronti per i miei risultati, invece quando ho vinto alle Olimpiadi di Tokyo mi hanno scritto appena 4 ore dopo. Erano al mare e non gliene fregava niente” conclude.

Jacobs è però altrettanto severo con sè stesso, affermando che “Le batoste servono, anzi nella vita le mazzate sono necessarie, sempre e a più riprese. Quando tutto sembra facile non ti godi nulla e nel momento in cui cadi ti fai male, se prendi botte invece eviti di rifare lo stesso errore“.

Il futuro di Marcell Jacobs: una nuova società

Ha infatti ammesso lui stesso di aver fatto errori in passato, ‘fidandosi’ della società di Fedez. D’altronde “Non pensavo fosse difficile rappresentarmi – spiega – Quando mi sono trovato davanti a persone che promettevano soldi e numeri mi sono affidato. In qualche mese ho realizzato che mi raccontavano come non sono. C’era poca trasparenza“.

Marcell Jacobs vittorioso, fonte Wikipedia

Pertanto Jacobs ha proceduto a rivedere le sue finanze, a ristrutturare la sua visione di uomo dell’atletica e della corsa, ex campione olimpico: “Tutti sapevamo che mia madre non può essere certo la persona che mi chiude i contratti – ha scherzato Jacobs  – ma mi serviva risistemare l’assetto con persone che fossero fidate al 100%. Una volta messo ordine, abbiamo organizzato diversi incontri per individuare il giusto profilo“.

Inevitabile pertanto il passaggio ad un’altra società, nello specifico cambiando tanto visione quanto ideologia. Coi suoi nuovi partner infatti “si parla di collaborazioni a lungo termine, per il post atletica. Fino a che va bene e ci si sente forti. Fino a qualche anno fa il mio pensiero era solo di fare corsa, non volevo considerare cosa fare dopo. Purtroppo anche in questo bellissimo sport da un giorno all’altro può cambiare la vita“.