Gianluca Grignani, il triste dramma del cantante: “Se ne è andato…”

Per Gianluca Grignani il rapporto con i familiari è alquanto complicato e prima del suo ritorno al Festival ha raccontato dei dettagli sorprendenti sulla sua vita privata

Gianluca Grignani è uno degli artisti più controversi e ribelli della musica italiana e di certo le ultime dichiarazioni rilasciate in un’intervista al Corriere della Sera confermano questa opinione generale. Infatti ha raccontato di non vedere suo padre da 15 anni e di non frequentare tre dei suoi quattro figli, avuti con l’ex compagna Francesca Dall’Olio. Una rivelazione che fa capire quanto abbia messo la musica al centro della sua vita e di come certe scelte abbiano portato a dei dissidi familiari che non si sono risolti.

La chiacchierata al noto quotidiano è stata l’occasione per parlare di Quando ti manca il fiato, brano con cui il cantautore ritorna dopo sette anni al Festival di Sanremo, dopo essere stato ospite lo scorso anno nella serata delle cover con Irama, con un’esibizione che ha fatto parlare molto e ha fatto scatenare gli haters sulla rete.

Il brano che presenterà in gara è una ballata dalle tinte rock con un crescendo musicale intenso e che parla di una telefonata con suo padre in cui il genitore chiedeva al figlio se sarebbe andata al suo funerale, lasciando intravedere un rapporto turbolento tra i due che corrisponde a quello che realmente sussiste tra Gianluca e suo babbo.

Stava bene ed è ancora in vita anche se non ci vediamo da almeno 15 anni. Vive in Ungheria. Non ha ancora sentito la canzone e non vorrei che gli scoppiasse il cuore…”, spiega Gianluca Grignani.

Gianluca Grignani e il suo rapporto con il padre

Grignani va più nei dettagli e sottolinea quando si sono ricucite alcune ferite:  “Sarà stato una decina di anni fa, era un periodo in cui mi si era rimarginata la ferita provocata della separazione dei miei che era avvenuta quando avevo 18 anni. Era stata una separazione non gestita, ma non fra padre e madre quanto fra padre e figlio. Lui se ne è andato in maniera poco consona: ha messo in mezzo me. Mi sono sentito solo. Non aveva fatto le scelte che sto facendo io ad esempio”.

Ma non è finita qua, infatti Gianluca ha rivelato di non vedere tre dei suoi quattro figli e che la decisione sia stata presa totalmente da lui in maniera consapevole.

Questa la sua spiegazione: “Non vedo i miei figli non perché non lo voglia ma perché la mia responsabilità ha fatto sì che io decidessi che questa è la cosa giusta da fare. E questo fa male. Davanti ai figli avrei dovuto gridare e invece sono stato zitto”.